C/mmare del Golfo: incarico esterno dal Comune, è bufera

Il Comune di Castellammare del Golfo conferisce un incarico legale ad una professionista esterna di Salemi, finita nelle pagine di un’intercettazione degli inquirenti perché fidanzata anni fa con un consigliere comunale legato a Pino Giammarinaro ed esplode la bufera. Ad innescare la “miccia” il gruppo consiliare di opposizione “Cambiamenti” che, in un lungo comunicato stampa, punta il dito contro il sindaco Nicola Coppola (nella foto) ed additando la sua scelta come poco opportuna sul piano etico. Stizzita la replica del primo cittadino: “Non è mai stata indagata – sostiene – e non si può fare un processo sulla vita privata di una persona. Una presa di posizione politica di cattivo gusto”. Il tecnico finito nell’occhio del ciclone è Irene Cavarretta a cui il Comune ha conferito un incarico fiduciario per le attività dei servizi tecnici relativi alla progettazione definitiva dell’Arena delle Rose, alla progettazione definitiva per la realizzazione delle aree a verde vicino le grotte di Punta dell’acqua a Guidaloca e nella zona del Monte Inici, al progetto di ripristino, manutenzione e conservazione degli antichi sentieri, delle vecchie mulattiere e dei percorsi costieri che vanno da Punta dell’Acqua a Guidaloca, compreso l’intervento di restauro conservativo della Grotta di santa Margherita e al Coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione del progetto di illuminazione votiva di alcune sezioni del cimitero. “Dal punto di vista formale e amministrativo – sostiene Cambiamenti – l’incarico sembra essere stato conferito nel rispetto di tutte le normative del caso. Ma sono due le situazioni da rilevare: una è che ci chiediamo il motivo per cui si è reso necessario ricorrere ad un affidamento diretto ad esterni. Non ci sono tecnici locali di profilo in grado di elaborare progetti definitivi?”. L’altra questione rilevata è certamente quella più delicata: Cambiamenti sostiene infatti che l’architetto Irene Cavarretta è citata nei verbali delle intercettazioni effettuate dalla Questura di Trapani nell’ambito delle indagini a carico di Pino Giammarinaro: “In una intercettazione del 6 novembre del 2009 il vicesindaco di Salemi, conversando con un assessore della giunta Sgarbi e commentando gli equilibri in seno al consiglio comunale, – scrive Cambiamenti – spiegava come i consiglieri Giuseppe Ferro e Anglo Melchiorre fossero persone controllate da Giammarinaro, così come la Cavarretta, Presidente della Commissione Comunale Articolo5, l’organismo che delibera i contributi per la ricostruzione post-terremoto 1968, nonché fidanzata dello stesso Angelo”. Giammarinaro è finito in passato sotto inchiesta per mafia, accusa da cui è stato assolto, e fu condannato per corruzione, concussione, associazione per delinquere e abuso d’ufficio. E’ stato tra l’altro motivo di scioglimento per infiltrazioni mafiose al Comune di Salemi lo scorso anno. Secondo gli inquirenti Giammarinaro di fatto controllava le scelte politiche dell’allora giunta Sgarbi. Il sindaco però non ci sta: “Nessuna discriminazione nei confronti dei tecnici locali – replica Coppola – che sono stati tenuti diverse volte in considerazione da questa amministrazione. Per questi incarichi è stato ritenuto opportuno indicare una professionista di grande valore come la Cavarretta, il cui curriculum è di tutto rispetto. Credo che sia di cattivo gusto spulciare in questo modo nella vita privata di una persona che tra l’altro non è mai stata indagata ma solo citata solo perché all’epoca era fidanzata con un consigliere comunale di Salemi. In questa vicenda la posizione di Cambiamenti è stata davvero una brutta caduta di stile”.

the military additionally creatures
louis vuitton handbags One Fashion Merchandising School is Better

You can delete this suggestion in your comments if you wish
Isabel Marant SneakerDesigner Sarees Is All Time Luxury And Stylish Costume