Cie Milo, salvi 60 lavoratori: passeranno alla CRI

Saranno tutti tutelati con il passaggio alla Croce rossa i dipendenti del consorzio L’Oasi che gestiva il Cie di Milo, il Centro di identificazione ed espulsione immigrati, grazie ad un accordo siglato in Prefettura dalla Cisl Palermo Trapani e dalla Uiltucs. Un contratto di prossimità consentirà sia il regolare funzionamento del Centro che è stato assegnato per la gestione provvisoria alla Cri Comitato provinciale di Trapani, sia la salvaguardia di tutti i 60 posti di lavoro dei dipendenti del Consorzio. A renderlo noto è la Cisl Palermo Trapani per voce del Segretario provinciale Daniela di Girolamo. “L’importante risultato ottenuto – spiega – è la salvaguardia dei 15 lavoratori che rischiavano di restare fuori a causa della riduzione dei costi del lavoro legata al taglio dei posti disponibili nel centro. L’accordo consentirà con il tempo anche di poter ripristinare l’originaria capienza del Cie per 214 ospiti rispetto agli attuali 120”. I lavoratori interessati saranno assunti a tempo indeterminato e rinunceranno ad 8 ore settimanali su 38 da concentrare in una unica giornata lavorativa.

check out loopy by timeless neckties
louis vuitton bags Trends in Teen Summer Programs Page 1 of 2

more so for Chagum though
chanel espadrillesThe Return of the Bootay