Castellammare del Golfo, viabilità rurale: ok della Regione a 6 progetti dell’hinterland

0
443

Ok della Regione a 6 degli 8 progetti di viabilità rurale che sono stati dichiarati ammissibili a finanziamento dall’assessorato all’Agricoltura nel comprensorio tra Castellammare del Golfo, Buseto Palizzolo e Calatafimi. Ora si dovrà attendere la graduatoria definitiva con il finanziamento che sarà garantito ovviamente sino ad esaurimento fondi. Potenzialmente in questo comprensorio potrebbero piovere fondi per oltre 4 milioni di euro. Si tratta di soldi stanziati dall’Unione europea, e gestiti attraverso la Regione, che consentirebbero di effettuare interventi in strade di penetrazione agricola ormai da anni in stato di totale abbandono. I progetti ammessi sono: la manutenzione della strada provinciale Bruca fino all’incrocio della strada provinciale Celso-Inici; la strada provinciale da Bruca fino all’incrocio autostradale con Segesta; la strada da Balata di Baida a Portella del Paniere fino all’incrocio con la strada comunale Celso-Inici e Sanguisuga; la strada provinciale e comunale da Ponte Bagni a Bruca; la sp dall’acquedotto fino al Castello Inici; ed infine la strada comunale “Sanguisuga” fino a Balata di Baida. “Questi progetti – afferma il consigliere comunale di Castellammare 2.0 Nicola Coppola – nascono dall’iniziativa lungimirante di mettere insieme i comuni di Castellammare del Golfo, Calatafimi Segesta e Buseto, oltre all’Esa e all’ex Provincia di Trapani. Questi enti hanno accolto con fiducia la nostra  proposta  e da Comune capofila abbiamo provveduto a seguire l’iter fino alla pubblicazione sulla gazzetta del 31 agosto che mette il punto definitivo sull’approvazione”. Il bando è quello relativo al programma di sviluppo rurale per il “sostegno a investimenti nell’infrastruttura necessaria allo sviluppo, all’ammodernamento e all’adeguamento dell’agricoltura e della silvicoltura, viabilità interaziendale e strade rurali per l’accesso ai terreni agricoli e forestali”. Dopo un protocollo d’intesa tra il Comune di Castellammare, l’Ente di Sviluppo Agricolo che è capofila, il Libero Consorzio Comunale di Trapani e i Comuni di Buseto Palizzolo e Calatafimi Segesta, gli enti firmatari hanno delegato il Comune di Castellammare a presentare a sua cura e spese i progetti. In tutta la Sicilia sono state presentate 220 richieste di finanziamento e 71 da enti pubblici. Lo scopo è quello di ammodernare le strade rurali comunali e provinciali dei territori che consentono l’accesso a terreni agricoli o forestali, anche con riferimento alle strade di collegamento dei borghi rurali tra i quali quello di Bruca, la cui competenza è dell’ente di Sviluppo Agricolo, e che è consegnato al Comune di Buseto Palizzolo.