Castellammare del Golfo-Torna il bus navetta estivo

0
529

25CASTELLAMMARE DEL GOLFO – Dopo la felice esperienza dello scorso anno il Comune ripropone anche per questa estate il servizio di bus navetta gratuito a Castellammare del Golfo. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Nicolò Coppola ha indetto la procedura e a giorni sarà affidata la gara d’appalto. Si riproporrà lo stesso assetto del servizio dello scorso anno: a luglio il bus sarà attivo, nel centro urbano, il venerdì, sabato e domenica. Lo scopo è quello di snellire la sosta e la circolazione nel centro storico, soprattutto nelle ore serali e notturne. Per questo il servizio di collegamento sarà attivo dalle 21 alle 3 del mattino, così come le zone a traffico limitato del centro storico, anche queste istituite ogni estate. Il percorso stabilito per il bus navetta prevede la partenza nella zona tra il campo sportivo ed il cimitero comunale, dove sarà possibile lasciare l’auto. Quindi si percorrerà la via Euclide, la circonvallazione (viale Leonardo Da Vinci) e l’autostazione di piazza della Repubblica, dove è prevista la prima fermata. Il percorso prosegue per via Segesta fino a corso Garibaldi ed i “Quattro canti” da dove sarà possibile raggiungere frequentatissime zone del centro come la cala marina e piazza Petrolo. Un trasporto urbano a carattere stagionale per il collegamento delle aree a parcheggio con il centro urbano. Alzi la mano chi, nelle sere estive, recandosi a Castellammare del Golfo non ha trovato seri problemi per individuare un parcheggio, anche a pagamento, che sia su strada pubblica attraverso le strisce blu o in area privata. Problema legato ai risicati spazi per parcheggiare in rapporto al numero di turisti che affollano nei mesi estivi il paese marinaro, con presenze che triplicano rispetto al numero di residenti. Per ovviare al fenomeno del traffico selvaggio ogni anno dal Comune vengono istituite delle zone a traffico limitato a tutela di alcune aree del centro abitato. Se dovesse arrivare l’eventuale proroga del servizio si potrà prevedere la possibilità di incrementare il percorso chilometrico con un limite massimo del 20 per cento rispetto all’attuale circuito individuato. Per il solo mese di luglio l’attivazione di tale servizio costerà al Comune, in base ad una spesa presunta, all’incirca 4 mila euro.