Castellammare del Golfo-Sindaco consulta opposizione, Cambiamenti chiude la porta

0
252

Arrivano i primi “no, grazie” al sindaco di Castellammare del Golfo Nicola Coppola da parte dei gruppi consiliari di opposizione a cui nei giorni scorsi è stato lanciato l’appello affinchè si apra un confronto e si realizzi un patto di fine legislatura. Già il primo cittadino ha avviato le prime consultazioni con le forze politiche che compongono la schiera dell’opposizione ma il movimento “Cambiamenti”, che in consiglio conta su due rappresentanti, anticipa tutti sul tempo e annuncia in una nota che non si confronterà in alcun modo con il primo cittadino. “Non ci siederemo mai a trattare per un posto in giunta come se fossimo al mercato – si legge nella nota di cambiamenti – poiché, a differenza di altri, riteniamo che le cariche assessoriali non siano merce di scambio o di ricatto. Invitiamo, piuttosto, l’amministrazione ad avviare una riflessione profonda sulla situazione politica reale e a considerare seriamente l’ipotesi di fare un passo indietro per il bene della comunità”. Reazione che a dire il vero era quasi scontata. Coppola più che altro potrà contare su determinate forze in consiglio, vale a dire Sicilia Futura e Nuovo Centrodestra, con cui una possibilità di confronto c’è anche per affinità politica. Strada che però appare anche qui in salita considerando che Sicilia Futura, che da poco ha ritirato il suo appoggio al primo cittadino, non sarebbe intenzionata ad avere un assessorato anche perché il rapporto fiduciario con Coppola si considera incrinato mentre l’Ncd ha alzato il prezzo, ed anche di molto, chiedendo l’azzeramento della giunta, delle cariche consiliari e la rotazione dei dirigenti dei vari Settori del Comune. Cambiamenti va all’attacco del sindaco anche per la lettera di invito all’opposizione di avviare una stagione serena: “Questo è l’ennesimo goffo tentativo – scrive il movimento – di screditare chi lavora con impegno e dedizione. Allo stato attuale, infatti, riteniamo ipocrita l’invito perché sembra quasi si voglia fare passare il messaggio che l’assenza totale di un’azione amministrativa sia da imputare ad una mancanza di collaborazione da parte delle forze di opposizione. Noi di cambiamenti ci rifiutiamo di accettare questi continui tentativi di spostare sugli altri le proprie responsabilità”. Oggi Coppola ha appena 8 consiglieri a suo sostegno sui 20 presenti dietro gli scranni, situazione che ha portato ad una totale impasse dei lavori dell’assise che nelle ultime settimane ha praticamente bocciato ogni proposta deliberativa della giunta.