Castellammare del Golfo-Nuova opera da street art all’esterno di “Villa Olivia”

48 metri quadrati di arte firmata da un artista originario di Cuba. Da oggi Castellammare del Golfo ha un nuovo pezzo di “arte da strada” e lo sfoggia lungo il muro perimetrale di “Villa Olivia” in viale Leonardo da Vinci, la circonvallazione di Castellammare del Golfo. Il murale appena ultimato è stato realizzato da Ascanio, pittore, muralista e serigrafo originario di Cuba invitato dall’associazione Trinart. Realizzato con l’uso esclusivo del pennello, rappresenta una distesa di fichi d’india in bianco e nero su cui spiccano a colori i frutti e i fiori della pianta simbolo della identità siciliana. Lungo tutto il muro, 24 metri per 2 di altezza, si distingue la firma dell’artista riprodotta in diverse dimensioni: la propria sagoma di uomo proteso verso l’alto, rappresentazione simbolica dell’individuo contemporaneo intento a sfidare il futuro. All’ingresso di villa Olivia anche un’unica opera, divisa in due pareti una di fronte l’altra, curata dall’artista Acnaz in continuità con quella realizzata da Ascanio. “La street art contribuisce alla riqualificazione urbana, – affermano il sindaco Nicolò Coppola e l’assessore alla Cultura Salvo Bologna – in particolare con la creazione di opere in strutture in degrado o anonime. Per questo abbiamo più volte autorizzato la realizzazione di murales, mezzo veloce che consente di trasmettere un messaggio e contemporaneamente di riqualificare aree e dare vita a tratti urbani altrimenti anonimi”. Non è la prima volta che il Comune oltretutto si mostra propenso alla street art. Proprio “Villa Olivia” aveva ospitato ‘Segni urbani’, progetto rivolto ai giovani dei Comuni del consorzio trapanese per la Legalità con la partecipazione del writer Hira e soprattutto all’associazione TrinArt che da tre anni promuove il progetto di residenze d’artista ospitando alcuni dei più noti nomi di quest’arte: in alcuni muri di Castellammare troviamo opere di C215, artista francese di street art tra i più famosi al mondo, poi B1, Pao, Hopn, Julia Lfx e tanti altri compresi i “poeti della sera”: “Tutti artisti – aggiungono Coppola e Bologna – che su nostra autorizzazione hanno dipinto le loro poesie su muri e saracinesche, alcune delle quali messe a disposizione da cittadini”. Non a caso nel libro “Guida alla Street Art in Sicilia”, edito da Flaccovio, è stato dedicato un capitolo a Castellammare: “Ringraziamo l’associazione e i tanti artisti di strada che hanno raggiunto la nostra città – concludono sindaco e assessore – per un continuo scambio culturale del quale è stato protagonista in questi giorni il cubano Ascanio, la cui opera può essere ammirata nel muro perimetrale di villa Olivia, sul lato della circonvallazione, così come l’opera di Acnaz”.