Castellammare del Golfo, il centro storico torna ad animarsi per il Natale

La tombola multiculturale, Babbo Natale e l’albero, il bingo sociale e i presepi, libri e cene di beneficenza, mercatini e villaggio gastronomico: il centro storico di Castellammare del Golfo torna ad accendersi di luci, colori e simboli propri della tradizione del Natale. “Castellammarènatale” da giorno 8 al 27 dicembre, nel cuore del centro storico cittadino, nella zona pedonale tra Corso Mattarella e corso Garibaldi, parla di solidarietà, integrazione, cultura, musica e tradizione. La conclusione del 2017 e l’arrivo dell’anno nuovo saranno salutati con una fiera enogastronomica e dell’artigianato dal 28 dicembre al 7 gennaio dal titolo “Made in Sicilia” sempre nell’area pedonale del centro storico. Tante associazioni cittadine, in collaborazione con l’amministrazione comunale, hanno programmato una serie di appuntamenti culturali di qualità. Luminarie e musiche saranno accese, con l’albero di Natale, giorno 8 dicembre, alle ore 18, nel giorno dell’Immacolata Concezione come da tradizione. Contemporaneamente l’apertura dei “mercatini” tra corso Mattarella e Garibaldi: idee regalo tra le casette in legno in un contesto natalizio affascinante dove si possono acquistare tipicità realizzate dalle abili mani degli artigiani locali e degustare prelibatezze proprie del periodo. Sempre l’8 dicembre l’apertura delle mostre fotografiche che rimarranno aperte fino al 7 gennaio: la decima mostra dei presepi, nell’aula consiliare, a cura dell’associazione “Genitori di Buona Volontà”, la mostra fotografica della società operaia di mutuo soccorso nei locali di corso Garibaldi basso e la mostra fotografica di “Sei di Castellammare del Golfo se…” nell’arco di corso Garibaldi. Nella sala dei 500 anni, per la gioia dei più piccoli, ai quali sono rivolte tante attività, fino al 24 dicembre rimarrà aperta la casa di Babbo Natale. Tante proposte a seguire anche in villa Olivia, ma soprattutto in centro storico tra villa Margherita, il teatro Apollo “Anton Rocco Guadagno” e la zona dei “quattrocanti” con il bingo sociale, concerto gospel in memoria di Lucia Arena, poesie, contest fotografico e spazio ai cibi tradizionali propri del periodo: sagra dell’arancina, della ricotta, della cuccia. Quindi concerti, laboratori e attività delle scuole tra le quali il presepe vivente, luna park per bambini all’arena delle rose, brindisi e panettone alla vigilia di Natale. I mercatini si chiudono il 26 dicembre per lasciare spazio alla fiera “Made in Sicilia” che si aprirà il 28 dicembre al teatro Apollo con un originale e sorprendete spettacolo di artisti prestigiatori ed illusionisti provenienti dal teatro Alba di Roma: “Gang of magic”.  Il 31 dicembre notte di capodanno in musica e il 3 gennaio si saluta Babbo Natale dando il benvenuto, per “par condicio”, alla befana che poi, il 6 gennaio, scenderà dal campanile del municipio per raggiungere la villa comunale a cura della sezione locale del club alpino. Il 6 gennaio il tradizionale ed atteso concerto d’Epifania a cura della banda musicale città di Castellammare ed il 7 gennaio la chiusura delle attività.