Castellammare del Golfo-Effetto erosione, in arrivo nuova sabbia alla spiaggia Playa

In avvio i lavori di ripascimento della spiaggia Playa di Castellammare del Golfo. Nel chilometrico arenile la sabbia, che nel tempo è andata persa a causa dell’erosione sarà rimpiazzata. In sostanza verrà immessa nuova rena per garantire uno spazio adeguato della battigia per la sua fruizione. La giunta comunale ha approvato il progetto preliminare riguardante proprio i lavori di ripascimento della spiaggia Playa, molto frequentata dai bagnanti in estate anche per la presenza della soffice sabbia e dei bassi fondali. “Alla spiaggia Playa c’è stato un arretramento del litorale e il fenomeno dell’erosione delle coste è da arginare – afferma il sindaco Nicola Coppola – perché è un problema sia dal punto di vista geologico che turistico. Per questo, anche stimolati dal consiglio comunale, abbiamo approvato il progetto preliminare per i lavori di ripascimento. L’esigenza di difendere le spiagge con il ripascimento ha sia uno scopo ambientale che economico-turistico. Una parte consistente della nostra costa è soggetta a fenomeni di erosione così come il 42 per cento delle spiagge italiane”. Nelle scorse settimane, a seguito di un apposito indirizzo dato dal consiglio comunale in fase di approvazione di bilancio, è stato affidato lo studio del fenomeno dell’erosione dei litorali della costa all’interno del territorio castellammarese è stato affidato ad un professionista, l’ingegnere Rocco Ricevuto, che ha trasmesso la relativa relazione di studio sulla morfologia costiera: “Nello studio – aggiunge il primo cittadino – viene evidenziato che occorrono interventi a tutela della spiaggia Playa. Adesso si provvederà con il ripascimento, cioè la reintegrazione della sabbia venuta meno”. E’ storicamente risaputo questo problema nella cittadina castellammarese. Nel suo ‘Piano Stralcio di Bacino per l’Assetto idrogeologico’ della Regione emerge infatti che tutta la spiaggia che va da Castellammare del Golfo a Trappeto è considerata critica, soggetta a forte erosione ed arretramento. Le cause possono essere diverse e tutte collegate fra loro: c’è una diminuzione del trasporto da parte dei fiumi, la presenza di opere costruite a mare e l’urbanizzazione della costa. Tutte fenomeni esistenti Castellammare e quindi che hanno inciso contemporaneamente più o meno massicciamente.