Campobello di Mazara, Falso invalido e pensione indebita di 40 mila euro

Falso invalido a Campobello di Mazara. Un 60 enne, da anni residente nel comune del trapanese, ma nato in Svizzera, è stato raggiunto da un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca emesso dal Tribunale di Marsala, su richiesta della locale Procura della Repubblica ed eseguito dai Carabinieri della locale stazione.

Il 60 enne si era finto cieco da entrambi gli occhi sulla base di documentazione medica comprovante un visus non superiore a 1/20, e stava beneficiando, già a partire da ottobre 2005, di una pensione di invalidità emessa dall’INPS per un valore complessivo di 40.000 euro circa.

Eppure l’uomo è stato avvistato più volte mentre era alla guida della propria vettura per le vie del paese, perfettamente in grado di rispettare i segnali di precedenza e altra segnaletica stradale, senza alcuna difficoltà e senza l’ausilio di dispositivi correttivi per la vista.

Nei   molteplici   servizi   di   sorveglianza, i militari dell’arma lo hanno anche sorpreso   mentre   effettuava   rifornimento   presso   distributori automatici di carburante, selezionando autonomamente tutte le operazioni richieste sul display.

Le indagini sul campobellese continuano dal luglio 2016. Per effetti del recente decreto del tribunale, al 60 enne è stata sequestrata la somma di 18.500 euro. Il falso invalido dovrà anche rispondere dell’ipotesi   di   reato   di   indebita   percezione   di erogazioni dello Stato e di truffa aggravata. I Carabinieri hanno anche sequestrato le somme rinvenute sui conti correnti dell’indagato, e bloccato la parte investita presso una nota compagnia assicuratrice.  Gli   accertamenti patrimoniali   sul   soggetto   hanno   infatti   permesso   di   rilevare che l’indagato fosse beneficiario di una cospicua somma di denaro a seguito del decesso di un familiare a seguito di in un incidente stradale avvenuto a Campobello di Mazara nel 2019.