Calcio, Eccellenza-L’ Alba Alcamo contro la capolista Paceco

Una prova di orgoglio da parte di un’Alba Alcamo per cercare di conquistare una vittoria di prestigio. Infatti domani domenica inizio alle ore 15, arriva allo stadio Catella la capolista Paceco. I bianconeri, dopo gli ultimi negativi risultati, si sono allenati con il consueto impegno per uscire da una crisi di risultati, che alla lunga potrebbe pregiudicare l’accesso ai play-off. Ma fino a quanto converrebbe alla dirigenza bianconera il salto di categoria considerato che gli spalti del Catella sono frequentati da pochi intimi? Cosa occorre per riaccendere la scintilla per far riesplodere l’interesse verso una dirigenza, presieduta da Baldo Marchese, e squadra che fino ad oggi, a prezzo di grandi sacrifici, ha evitato il tracollo del calcio, ricco di storia, ad Alcamo? C’era una volta lo stadio “Maroso” chiamato la “fossa dei leoni” perché da quel fondo campo in terra battuta gli avversari dovevano piegare la testa. Uscire sconfitti era quasi la regola grazie anche al sostegno di migliaia di tifosi bianconeri. Passato il periodo d’oro della serie C nazionale, allora erano tre i gironi, e quello poi della C2 sono arrivati tempi bui tranne qualche breve lampo ai tempi di Boscaglia. Ad Alcamo non c’è mai stata una vera e propria tradizione e la presenza dei tifosi sugli spalti è stata sempre ondivaga. Ma la società bianconera meriterebbe maggiore appoggio a tutti i livelli. Meriterebbe più presenze al Catella per far lievitare incassi e sostegno ai giocatori in campo. Invece oggi la società racimola gruzzoli i insignificanti di euro forse appena sufficienti per acquistare l’acqua minerale. L’Alba Alcamo merita più sostenitori. Intanto per i domani domenica al Catella inizio alle ore 15 la società ha indetto la giornata bianconera. Non saranno validi abbonamenti e tessere di qualsiasi tipo. Ingresso 8 euro. Sei euro per donne, ragazzi dai 14 ai 17 anni e per le persone con età superiore ai 65 anni. L’allenatore Riccardo Chico anche domani dovrà fare a meno di Di Miceli, mentre Pirrone dovrebbe andare in panchina. Rientrano il centrocampista Fina e l’attaccante Jimoh. La novità potrebbe essere Pietro Ala, che dovrebbe partire dall’inizio. Arbitrerà Bellari di Brescia.