Calcio: Eccellenza Arrivano nell’Alba Alcamo altri 5 giocatori

0
706

Il debutto in Coppa Italia per l’Alba Alcamo è previsto domenica prossima sul campo del Dattilo Noir. Si gioca fuori casa come da calendario. Ma per i bianconeri da domenica 3 settembre inizia un esilio che è difficile prevedere quando finirà. In pratica l’Alba Alcamo è senza un campo di gioco per l’indisponibilità del Lelio Catella dove sono iniziati i lavori per sistemare il manto erboso. Quindi seguirà la semina e così via. Tempi lunghi e la cura di un manto erboso può solo essere effettuata da imprese altamente specializzate. Prevista la collocazione delle lampade fuori uso per illuminare lo stadio Catella in caso di partite notturne. Ma un’ illuminazione in più non guasta perché la pista è utilizzata da persone che intendono mantenersi in forma facendo un po’ di  corsa. Quando i sostenitori potranno vedere al Catella  l’Alba Alcamo, made in Palermo? Ripetiamo difficile fare previsioni anche se i tempi si prospettano lunghi. Ciò provoca ulteriore disaffezione in quei pochi tifosi, allontanati dalle partite casalinghe e quando i bianconeri torneranno in casa forse qualcuno ha perso abitudine ed entusiasmo di andare la domenica al Catella. Così si rischia di uccidere ad Alcamo il calcio, che ha dato fama e onori alla città già a partire dagli anni tretna. Così si rischia di far perdere entusiasmo a quel manipolo di dirigenti, soprattutto Marchese e Milotta, che con duri sacrifici hanno  allestito una squadra con un organico capace di puntare in alto nel campionato d’Eccellenza. La storia dell’indisponibilità del Catella si ripete da anni con inizio della gare casalinghe a Castellammare. Solo un terreno di gioco in erba sintetica potrebbe risolvere tutti i problemi e non solo quelli dell’Alba Alcamo ma anche delle altre società impegnate in vari tornei. Nonostante l’handicap della mancanza del campo la società bianconera continua ad infoltire l’organico col tesseramento di due seniores e di tre giovani del 2000. Naturalmente tutti palermitani. Ma alcamesi in grado di ben figurare nell’Alba Alcamo non ne esistono più? Gli ultimi tesserati sono il centrocampista Antonio Sposito, classe 1990, il difensore Claudio Perricone del 1996, e i 2000: Marco Azzara, esterno di centrocampo, il difensore Pietro Agusta e il centrocampista offensivo Vincenzo Sgarlata.