Calcio, Alcamo con tante assenze, raggiunto al 95’. Persa grande occasione (VIDEO)

0
91

Le prime quattro pareggiano tutte (Fulgatore con il San Vito, Partinicaduace sul terreno dell’Accademia e Kamarat con l’Alcamo) e cambia poco o nulla nella classifica del campionato di promozione. A salire qualche gradino sono soltanto Folgore, vittoriosa a tavolino per la mancata presentazione del Marsala, e Petrosino che ha battuto per due a zero il Carini. Un torneo equilibratissimo che però rischia di essere un po’ falsato dalla situazione del club marsalese che potrebbe ritirarsi da un momento all’altro andando a cambiare anche la classifica.

L’Alcamo ieri, ancora una volta al Ribolla di Palermo per l’indisponibilità del Catella, ha perduto una grande occasione per salire a un passo dalla vetta. I bianconeri, infatti, sono stai raggiunti soltanto al 95esimo da un ottimo Kamarat. Una vera partita di vertice fra due squadra ben messe in campo e capaci di giocare bene la palla in ogni situazione. Gli agrigentini, comunque, non hanno rubato nulla ma l’Alcamo ha avuto alcune palle-gol in più rispetto agli avversari.

Bianconeri con assenze pesantissime (Tafuri, Viscuso, Mancuso, Russo e Cocuzza) e mister Virga inventa D’Amico difensore centrale. L’Alcamo comincia in maniera scoppiettante. Nel giro di due minuti tre palle-gol e al terzo arriva il vantaggio con un gran tiro al volo di Badje: rete da cineteca. Arriva poi un infortunio alla spalla per Giangreco che però resta in campo e anzi sarà poi autore di un paio di interventi strepitosi.

Da una ripartenza concessa agli avversari arriva una punizione per il Kamarat al quinto di recupero.  Batte il sempieterno Punizione a mezza altezza e la traiettoria velenosa finisce in rete nonostante il tuffo del portiere. Finisce 1 a 1 e al termine della gara complimenti reciproci fra le due formazioni.