Battaglia contro il parco eolico off-shore

0
177

L’amministrazione comunale di Petrosino, rappresentata dal Sindaco Gaspare Giacalone e dall’Assessore al Territorio e Ambiente Katia Zichittella, si prepara alla terza ed ultima conferenza di servizi sul Parco Eolico Off-Shore nel mare di Petrosino tra Capo Feto e Punta Biscione, che si terrà martedì prossimo 3 settembre, alle 9:30 presso la capitaneria di porto di Mazara del Vallo.

Gli amministratori petrosileni fanno sapere che ribadiranno, come già fatto nelle due precedenti occasioni, il 5 giugno e il 16 luglio scorsi, il loro fermo no ad un impianto che rischia di deturpare la natura e l’equilibrio bio-marino del tratto di mare interessato, procurando dei sicuri danni sia ambientali che per lo sviluppo turistico.

Di ieri una lettera aperta rivolta dal primo cittadino di Petrosino al Presidente della Regione, in cui Giacalone ammette che le dichiarazioni di Crocetta in merito all’impatto che l’eolico sta creando sul territorio siciliano, e in particolare sui parchi eolici che, se visibili dalla costa deturpano spiagge incontaminate a tutto svantaggio del turismo, fanno ben sperare sull’esito della questione della realizzazione di una simile struttura nelle acque antistanti le spiagge di Petrosino.

Secondo Giacalone il progetto presentato dalla ditta Tre Tozzi Renewable Energy, presenterebbe delle anomalie, senza contare che l’impatto visivo – poiché il parco dovrebbe essere installato a circa due miglia marine dalla costa – e il danno irreparabile ad un fondale marino ricco di biodiversità derivante dall’installazione dei pali e dei relativi cavidotti, sarebbero inaccettabili per le comunità locali e non solo.

Mancano ancora i pareri della Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Trapani, Genio Civile Opere Marittime, Soprintendenza del Mare e Comune di Mazara Del Vallo che potrebbero essere fondamentali per la decisione finale.

Il sindaco si augura pertanto che i dipendenti funzionari della Regione partecipino o inviino un parere scritto a questa ultima conferenza di servizi, e che tale parere sia conforme alle dichiarazioni del Governatore Siciliano e alla volontà delle amministrazioni locali dei cittadini, associazioni ambientaliste e della marineria locale.

Alla battaglia per il no dell’Amministrazione si affianca il “Comitato No Parco Eolico Off-Shore” che in questi mesi ha continuato la mobilitazione, raccogliendo firme e informando i cittadini e per martedì sta organizzando una manifestazione davanti alla Capitaneria di Porto.