Balestrate-Raid vandalici nella notte di Halloween, paese sfregiato

BALESTRATE. Balestrate stretta nella morsa del vandalismo. Notte da vero incubo per molti cittadini quella tra il 31 ottobre e l’1 novembre. Auto e abitazioni danneggiate, arredi del centro storico divelti. Questo il bilancio di una notte brava messa in atto da qualche gruppetto scalmanato di giovanissimi che hanno deciso di divertirsi mettendo a soqquadro un intero paese. Non ci sono dubbi sulla matrice di questi raid: i vandali sono stati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza di diversi privati e attività commerciali. Erano incappucciati, con delle felpe indosso oppure con delle maschere tipiche della festa di importazione americana. L’indomani Balestrate si è risvegliata letteralmente sfregiata, ferita da una serie di gesti che mettono in risalto la pericolosa devianza sociale ed un problema che non è certamente la prima volta che si manifesta con violenza in paese. Sono stati rotti finestrini e specchietti di auto posteggiate, oppure grondaie staccate dal muro e danneggiate, così come sono stati rovinati scarichi esterni dei motori dell’aria condizionata. La notte “brava” dei balordi è proseguita poi con secchi dei rifiuti sparsi per strada, insudiciando quindi molte zone del centro storico a macchia di leopardo. I maggiori danneggiamenti si sono verificati tra le vie Verdi, Principe Amedeo e San Francesco d’Assisi. Indignato l’assessore all’Ambiente e Manutenzioni del Comune, Rosario Vitale (nella foto): “Non si può camminare incappucciati per strada – afferma -, ci sono delle immagini dei privati della videosorveglianza che ritraggono proprio questi vandali mentre sono all’opera nella notte tra il 31 ottobre e l’1 novembre”. Non ci sarebbero state denunce alle forze dell’ordine, anche perché si tratta in tutti i casi di danneggiamenti di lieve entità, ma resta di fondo il problema sociale che a Balestrate è sempre più dilagante: “Per il prossimo 5 novembre è stato fissato il consiglio comunale- aggiunge Vitale – e chiederò di bandire su tutto il territorio la festa di Halloween che è di sola speculazione economica”. Nel contempo l’assessore preannuncia che chiederà ufficialmente un potenziamento del controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine anche se, puntualizza, la polizia ha dato già delle importanti risposte per il contrasto alla microcriminalità. Inoltre si darà un’accelerazione al progetto del Comune, in itinere da mesi, di installazione delle telecamere di videosorveglianza: “Si stanno espletando gli atti burocratici per indire una gara d’appalto – evidenzia ancora l’assessore Vitale – per la posa in opera di una trentina di telecamere. Saranno installate nei punti nevralgici e più a rischio del territorio. Il circuito sarà collegato con il comando di polizia municipale da dove sarà gestito tutto”.