Balestrate: Prg, nel vivo il nuovo strumento

0
539

BALESTRATE. Il Comune a grandi tappe verso il nuovo piano regolatore generale. Proprio in questi giorni l’amministrazione comunale ha affidato quattro diversi incarichi a professionisti esterni per lo sviluppo delle varie fasi di revisione dello strumento urbanistico, il quale ha bisogno di essere rivoltato come un calzino dal momento che quello vigente risale al 1974. Prg quindi vecchia di 40 anni e il ritardo della politica ha generato le sue conseguenze, come denunciato dall’ex sindaco Tonino Palazzolo che parlò di “dilagante abusivismo” nel paese. Essenzialmente la revisione riguarderà l’annessione del nuovo territorio, acquisito nel 2008 dal Comune di Partinico che ha ceduto 384 ettari che abbracciano le contrade Tavolatella e Tresca per intero, e parzialmente le altre contrade Tavolata, Settipani, Arnao, Piano Milano e Giudeo. In tal senso l’amministrazione comunale ha affidato gli incarichi esterni, per un ammontare complessivo di circa 60 mila euro, per integrare la pianificazione del nuovo territorio . Nello specifico sono stati conferiti gli incarichi all’agronomo Salvatore Fiore per lo studio agricolo-forestale, al geologo Giovanni Mansueto per lo studio geologico, all’ingegnere Enrico Puleo per la Valutazione Ambientale Strategica (Vas) e all’architetto Leonardo Urbani per l’integrazione della pianificazione urbanistica del territorio. Ma proprio per questi affidamenti monta in consiglio comunale la polemica per le scelte dell’amministrazione, che ha deciso di affidare direttamente e senza bando gli incarichi a professionisti esterni: “In campagna elettorale – dichiara Vito Rizzo di Spazio Comune – diversi professionisti locali sono stati ammaliati dalla promessa che sarebbero stati affidati a loro questi incarichi. Oggi però a nessuno di loro è stato affidato un solo incarico”. Il sindaco Totò Milazzo respinge le accuse: “Rizzo conferma la sua incompetenza quando fa queste affermazioni. Il sindaco non dà alcun incarico, semmai degli indirizzi agli uffici competenti che hanno invece la competenza di affidare in questo caso gli incarichi. Tutto è stato fatto nel rispetto delle norme, seguendo anche un filo logico. Infatti gli incarichi in questione sono stati dati a professionisti che già conoscono lo strumento urbanistico di Balestrate e Partinico, con notevoli risparmi per le casse comunali”. Più complessivamente il nuovo Prg prevede delle prescrizioni esecutive (i cosiddetti piani particolareggiati) che hanno visto individuare nello specifico tre zone destinate a ben precisi piani di sviluppo. La zona Est, a lambire il Comune di Trappeto, è stata individuata come area da adibire a zona artigianale; la zona a monte, quella per intendersi che si estende sul territorio appena acquisito dal Comune di Partinico, diventerà invece un’area adibita a residenza abitativa, dove quindi sarà possibile costruire prevalentemente villette e case popolari; infine la zona a Ovest, quella che abbraccia le contrade Sicciaroto e Calatubo, diventa area a vocazione turistica e si potranno realizzare alberghi e villette.

Or just quit using them
lous vuitton speedy The Marketing Strategies and Development about LV

footjoy females weathersof baseball glove process 2
Isabel Marant SneakerCommodities Are In Fashion Despite Eurozone Influence