Balestrate, ‘comunali’ del 2022. Antonio Bosco lancia una volata lunghissima

Nel ciclismo le volate lunghe non sempre riescono a portare successi ma talvolta l’effetto sorpresa, quello di anticipare tutti, riesce ad essere vincente. Stessa cosa in politica, in vista di appuntamenti elettorali. A Balestrate l’attuale amministrazione comunale, guidata dal sindaco Vito Rizzo, ha superato il giro di boa. eletta nel giugno del 2017 andrà in scadenza nella primavera del 2022. Qualcuno sta però pensando a lanciare la volata lunga.

E’ Antonio Bosco, ex assessore sia nella giunta Milazzo che in quella Rizzo, dimessosi circa due anni fa dopo non avere nascosto il suo dissenso nei confronti del modo di gestire la cosa pubblica da parte del sindaco in carica. Fra assessore Bosco e Rizzo venne quindi meno il rapporto di fiducia. Il dimissionario si fece poi sentire in un paio di interviste senza mai però portare la polemica e le accuse oltre il consentito. In qualche maniera, almeno nei commenti ufficiali, riuscì a contenersi.

Adesso Bosco pensa di rientrare in pista per le prossime amministrative del 2022 e potrebbe farlo attraverso la porta principale, quella della candidatura a sindaco. “Se riesco a mettere su una squadra con gli stessi miei ideali e con lo stesso modo di fare politica, sono pronto a metterci la faccia. Lavorare per il bene della mia ‘sicciara’ – ha concluso l’ex assessore – è la mia passione”.

L’uscita di Antonio Bosco e la sua volata lunghissima potrebbero spiazzare gli ambienti politici balestratesi. Rispetto alle elezioni del 2017 parecchie cose sono cambiate, sembra anche l’appoggio incondizionato di Totò Milazzo, ex sindaco, al suo successore, l’attuale primo cittadino. Bosco è stato sempre molto vicino proprio a Milazzo ma quest’ultimo, allo stato attuale, non avrebbe alcuna intenzione di interessarsi alla prossima consultazione elettorale.