Autismo, affidamento centro diurno di Marsala. TAR conferma incarichi alla ‘Aeuquitas’

0
124

L’ ‘Aequitas srl’ di Palermo è autorizzata ad attivare e gestire il centro diurno per soggetti autistici di contrada Cuore del Gesù, a Marsala. La struttura, assegnata con apposito bando dall’ASP di Trapani, può ospitare fino a venti ragazzi, di età adolescenziale. Lo ha stabilito il TAR della Sicilia che ha respinto il ricorso dell’S.r.l. I Corrieri dell’Oasi di Enna, società che era stata collocata al quarto posto della graduatoria. Nel 2022 l’ASP di Trapani ha indetto una procedura aperta per selezionare “un Ente per l’attivazione e la contrattualizzazione un Centro Diurno per persone affette da disturbo autistico, da dislocare nell’area fra i comuni di Marsala, Mazara del Vallo e Castelvetrano. Dopo la pubblicazione della graduatoria la cooperativa sociale ennese, giunta quarta, aveva presentato ricorso giurisdizionale al Tar di Palermo e la società ‘Aequitas’ si costituiva in giudizio, con il patrocinio degli avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, chiedendo il rigetto del ricorso. I due legali sollevavano anche l’inammissibilità del ricorso perché la società ricorrente aveva già impugnato gli atti, nello specifico la delibera di indizione della procedura di gara, ricorso già rigettato. Inoltre, sempre gli avvocati Rubino e Impiduglia rilevavano l’infondatezza di quanto sostenuto dalla cooperativa ‘I corrieri dell’Oasi’, perché l’ASP di Trapani non avrebbe potuto procedere all’affidamento del Centro Diurno per ragazzi autistici sulla base del criterio cronologico. Il Tar di Palermo, con sentenza di lunedì scorso ha quindi rigettato il ricorso proposto dalla società cooperativa di Enna, dichiarandolo in parte irricevibile ed in parte inammissibile. Inoltre, con la medesima pronuncia di primo grado della giustizia amministrativa, la società soccombente è stata condannata al pagamento delle spese di lite in favore delle parti costituite.