Atti sessuali con 12enne, fermato il cognato

0
472

Era stata denunciata, alle prime luci dell’alba di lunedì scorso, ai Carabinieri di Petrosino, la scomparsa di una ragazzina di dodici anni, che la sera precedente si era allontanata da un locale in cui stava festeggiando il Carnevale insieme a familiari ed amici.

Iniziate immediatamente le ricerche, dopo pochissime ore, in prima mattinata, la ragazza è stata ritrovata per strada, sul litorale, ed accompagnata in caserma per accertare i motivi del suo allontanamento.

Dopo aver fornito, in un primo momento, dichiarazioni visibilmente contrastanti, alla fine, tra le lacrime, ha spontaneamente raccontato ai militari come aveva realmente trascorso la notte. A seguito di alcuni contatti telefonici, infatti, la dodicenne era stata convinta dal cognato di 32 anni, a lasciare il locale: una volta prelevata con la propria auto, avevano passato tutta la notte insieme, consumando diversi rapporti sessuali in casa ed in macchina, dopo aver fatto uso di stupefacenti, fino alla mattina, quando era andata via ed era stata rintracciata.

I Carabinieri si sono subito messi sulle tracce dell’uomo, e solo dopo parecchie ore, lo hanno rintracciato all’interno del proprio appartamento, dove, in seguito ad una perquisizione domiciliare, è stata rinvenuta e sequestrata altra marijuana e dei bilancini di precisione.

Dopo aver raccolto tutti gli indizi che confermavano le dichiarazioni della minorenne, il 32enne, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per sottrazione di persona incapace, atti sessuali con minorenne e spaccio di sostanze stupefacenti aggravato dal fatto di aver ceduto la sostanza a minori.

Una volta in manette e terminate le attività di rito, è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Trapani, in attesa dell’udienza di convalida del fermo.