Arriva il Cous Cous Fest Preview

0
510

Un week-end dedicato agli appassionati di cous cous tra sole, mare e musica. Da venerdì 21 a domenica 23 giugnoSan Vito Lo Capo ospita il Cous Cous FestPreview, la golosa anteprima del Festival internazionale dell’integrazione culturale, la cui sedicesima edizione torna dal 24 al 29 settembre. Degustazioni no-stop sulla spiaggia, sfide ai fornelli tra chef provenienti da tutta Italia, aperitivi in riva al mare, laboratori gastronomici, lezioni di cucina e di danze orientali e concerti serali gratuiti sono solo alcune delle iniziative in programma. A condurre gli appuntamenti, Federico Quaranta di Rai Radio2 e la showgirl siciliana Eliana Chiavetta.

“La rassegna inaugura la stagione estiva a San Vito Lo Capo – ha spiegato Matteo Rizzo, sindaco della cittadina – e il suo ricco cartellone di eventi che si sviluppa fino ad ottobre. Da cinque anni ormai il Preview è diventato un appuntamento fisso per appassionati e turisti che visitano San Vito Lo Capo e la sua meravigliosa spiaggia, premiata anche quest’anno con le “5 Vele” della Guida Blu 2013 di Legambiente e Touring Club per la pulizia del mare e delle spiagge, i servizi offerti e l’ecosostenibilità. Auspico – ha concluso Rizzo – che iniziative come questa siano adeguatamente supportate dalle istituzioni regionali in quanto  danno lustro alla nostra regione e attirano visitatori dall’Italia e dall’estero con numeri in continua crescita”.

Momento centrale dell’evento sarà la gara “Vota lo chef per il Cous Cous Fest”: sei concorrenti, selezionati attraverso un bando nazionale, si contendono la partecipazione alla squadra italiana che gareggerà a settembre. Due giurie al voto: una di giornalisti, esperti e alcuni storici chef sanvitesi; ed una popolare, composta dai visitatori della rassegna che potranno assaggiare i piatti in gara e votare il loro preferito. Le degustazioni si svolgeranno in piazza Santuario, sono gratuite e aperte al pubblico fino all’esaurimento dei posti disponibili.

In gara Andrea Alfieri da Milano, chef all’hotel Majestic Mountain Charme, un quattro stelle a Madonna di Campiglio; Belhassen Berbat, assistente food & beverage al San Clemente Palace, un hotel resort 5 stelle lusso a Venezia; Gaetano Billeci chef palermitano che lavora al “Tina Pica”, a Palermo; Emanuele Russo da Marsala, dove lavora al ristorante “Le Lumie”, di cui è chef e patron; Fabrizio Abbate, chef e patron del ristorante “Don Fabrizio” a Porto Seguro, in Brasile e Corrado Parisi, chef e patron del ristorante “Locanda del Monsù” al mercato storico di Ispica.

E quest’anno c’è anche una novità con “La tradizione è servita!”: le donne di San Vito Lo Capo saliranno in cattedra per illustrare al pubblico, e poi far degustare, le antiche ricette del territorio, rivelandone i segreti che si tramandano di generazione in generazione.

Sabato e domenica, sulla spiaggia all’altezza della centralissima via Savoia, sarà anche possibile imparare gratuitamente a ballare la danza del ventre con la danzatrice Roberta Kalile o come si incoccia la semola, come tradizione vuole, con lo chef Giovanni Torrente

Le ricette della tradizione e le varianti internazionali, dal Marocco, con pollo e ceci, alla Costa d’Avorio, piccante alle verdure, fino al Senegal, con carni miste, e alla Tunisia, con montone e coriandolo. Da mezzogiorno a mezzanotte le Case del cous cous, dove è possibile partecipare alle degustazioni, rimangono aperte per soddisfare il palato dei visitatori. La Casa del cous cous dal mondo propone le ricette estere da degustare sulla spiaggia, mentre alla Casa del Cous Cous Trapanese, in via Venza, si trovano le ricette di tipiche della tradizione locale e di quella pantesca. Il biglietto per le degustazioni costa 10 euro e prevede due assaggi di cous cous, un dolce siciliano e un bicchiere di vino.

Ma esiste un modo diverso per vivere il mare. Sabato e domenica il mercato del pesce alle ore 10 apre le sue porte ai visitatori. Sarà Ninni Ravazza, giornalista e subacqueo, a guidare il pubblico alla scoperta delle principali specie ittiche del territorio, che poi saranno vendute in una simpatica asta ai migliori acquirenti.

E la sera, protagonista diventa la musica. In piazza Santuario ogni giorno un concerto gratuito. Venerdì il palco sarà di Ketty Passa & Toxic tuna, sabato si balla con l’energia dei Tinturia, mentre domenica si chiude con il gruppo rock palermitano “Le Formiche”.