Alcamo, approvato il rendiconto 2012

0
459

Approvata dalla Giunta Municipale la relazione al rendiconto di Gestione dell’anno 2012 e il Sindaco Bonventre si dice estremamente soddisfatto “per i risultati raggiunti che palesano come i conti del Comune siano in ordine”.

Il rendiconto approvato riporta un miglioramento dei conti del Comune, con una significativa riduzione delle spese.

Secondo quanto affermato dall’assessore al Bilancio, Gianluca Abbinanti “le spese correnti subiscono una riduzione rispetto all’anno precedente che passa da € 39.395.347,58 per il 2011 a € 36.345.451,89 nel 2012, con una riduzione del 7,74% rispetto al 2011. Si evidenzia anche la riduzione della spesa corrente per prestazione di servizi passata da € 18.112.870,41 a € 16.554.627,33 con una riduzione del 8,60% rispetto al 2011”.

La spesa relativa al personale è stata ridotta in conformità a quanto previsto dalle disposizioni normative vigenti ed in ottemperanza a quanto suggerito dalla Corte dei Conti; e dunque la spesa del personale passa da € 16.734.042,40 a € 16.030.330,39 con una riduzione del 4,20% rispetto al 2011, (ciò appunto nel rispetto delle disposizioni relative al contenimento di detta spesa previsto dal comma 557 art. 1 della L. 296/2006).

Dall’altro lato l’amministrazione comunale rileva un deciso incremento per la spesa d’investimenti che passa da € 2.436.511,45 del 2011 a € 10.257.219,11 per il 2012: aumento determinato dal finanziamento regionale di € 6.563.038,45 per la realizzazione del progetto “riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile”.

Per quanto riguarda i risultati di competenza, il quadro riassuntivo della gestione presenta un avanzo di € 934.602,23. Tale avanzo è determinato principalmente dalla riduzione della spesa corrente e contribuisce al complessivo avanzo di amministrazione pari a € 9.370.047,91 di cui € 2.737.058,22 vincolato e € 6.632.989,69 non vincolato.