Arriva il bollino blu per i natanti

0
381

“Se in mare hai bisogno di aiuto, non perdere tempo , chiama il 1530… la Guardia costiera è con te!”. È questo lo slogan del nuovo spot che il ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha realizzato per le emergenze in mare. Quest’anno le capitanerie di porto, alle tradizionali attività di controllo in materia di sicurezza della balneazione e navigazione su tutto il territorio nazionale, hanno affiancato una campagna di valorizzazione e diffusione capillare del numero 1530. L’obiettivo quello di inculcare nell’utente del mare l’importanza di instaurare un filo diretto tra le capitanerie e coloro che trovandosi in difficoltà in mare, chiedono l’intervento della guardia costiera. Sembrerà probabilmente scontato, ma è di fondamentale importanza per la propria salvezza e di quanti si trovano a bordo l’immediata e, soprattutto mirata richiesta di soccorso al 1530. Il numero blu è completamente gratuito , sia da telefono fisso che da cellulare e attivo 24 ore su 24 su tutto il territorio italiano.

In via sperimentale è stato predisposto, fino al 15 settembre, il rilascio del c.d bollino blu, che servirà a evitare duplicazioni dei controlli sugli stessi natanti da parte delle forze di polizia operanti in mare. Il bollino blu viene rilasciato dopo il controllo della regolarità, all’interno delle unità da diporto, escluse quelle ad uso commerciale, della documentazione di bordo, della presenza dei mezzi di salvataggio e dotazioni di sicurezza, oltre, ovviamente al versamento della tassa di soggiorno. All’esito del controllo viene rilasciato un verbale delle operazioni compiute ed un bollino autoadesivo da applicare in un punto ben visibile dell’imbarcazione controllata, per renderne agevole l’individuazione. Altra iniziativa intrapresa, infine, in particolare per i giorni festivi e pre-festivi, quella di potenziare il servizio di front office della capitaneria di porto di Trapani.