Armi clandestine nascoste nel televisore

0
475

Un vero e proprio arsenale: un revolver “Smith & Wesson” calibro 38 special, un altro calibro 32, un fucile calibro 12 a canne mozze “Bernardelli – Gardone”, oltre a svariate munizioni, un “Taser” strumento che invia scariche elettriche come quello utilizzato dalla polizia americana, una fondina ed un basco appartenenti alla Polizia di Stato. Tutto magistralmente nascosto all’interno di un vecchio televisore a tubo catodico. E rinvenuto dai carabinieri della compagnia di Alcamo nel corso di una perquisizione domiciliare all’interno dell’abitazione di Giosuè Di Gregorio, alcamese di 43 anni. L’uomo, pluripregiudicato per rapina, estorsione, danneggiamento, associazione a delinquere, spaccio di sostanze stupefacenti, e che peraltro si trovava in regime di arresti domiciliari, è stato arrestato in flagranza di reato. Le armi, e il resto del materiale rinvenuto, sono stati posti sotto sequestro, in attesa di essere inviati al R.I.S. per ulteriori accertamenti balistici, per verificare se siano stati utilizzati in qualche episodio criminoso. A carico di Di Gregorio sono state formulate le accuse di detenzione abusiva di armi da fuoco e munizioni; dopo l’arresto è stato ristretto presso la casa circondariale “San Giuliano” di Trapani a disposizione della autorità giudiziaria in attesa del processo.