Anziano scomparso da Calatafimi a bordo di una vecchia Citroen. Ricerche vane

0
1063

Preoccupazione a Calatafimi/Segesta per la scomparsa di un anziano di 84 anni di cui non ci sono più notizie da oltre 48 ore. L’uomo era infatti uscito da casa intorno a mezzogiorno di mercoledì. Salvatore Mancuso si è messo a boro della sua autovettura, una vecchia Citroen ZX di coloro grigio scuro, ed è svanito nel nulla. L’auto, che non è stata ancora ritrovata, come del resto anche l’84enne, è targata GB329BC. Della scomparsa del calatafimese è stata informata la prefettura di Trapani che ha allertato tutte le associazioni di protezione civile. In prima linea anche il comitato di Alcamo della Croce Rossa che ha attivato squadre a terra per la ricerca e turni di reperibilità a supporto.  In azione anche il nucleo UAS con droni a pilotaggio remoto dotati di termo camera e zoom ad alta definizione. L’allarme è stato diramato anche dal sindaco di Calatafimi/Segesta, Francesco Gruppuso, che su Facebook ha invitato chiunque possa avere visto l’84enne scomparso a contattare le forze dell’ordine e la protezione civile. Ieri sera le forze dell’ordine, la protezione civile e il sindaco calatafimese hanno tenuto un briefing operativo per comunicare i risultati delle ricerche. I volontari specializzati hanno stacciato palmo a palmo il territorio della cittadina elima ma nulla è stato trovato, nemmeno con l’ausilio dei sofisticati droni. Salvatore Mancuso è molto noto fra i calatafimesi per avere lavorato per diversi anni, come autista, sulle autolinee Tarantola. È quindi conosciuto da tantissimi studenti pendolari, adesso adulti, che su quei pullman si recavano a scuola, alle superiori.