Anche i Club Service di Alcamo per tenere il Tribunale

    I Club Service Kiwanis, Rotary, Lions, Fidapa e L’Università delle tre età di Alcamo, in relazione alla possibile chiusura della sezione distaccata di Alcamo del Tribunale di Trapani ed alla possibile chiusura dell’Ufficio del Giudice di Pace di Alcamo, esprimono la loro viva preoccupazione ed il loro profondo disappunto, per questa nuova ed ulteriore iniziativa di impoverimento dei servizi dello stato in un territorio ancora ricco di emergenze.

    Le esigenze di riorganizzazione della distribuzione territoriale degli Uffici Giudiziari, contenute nella Legge n° 148 del 14 settembre 2011, pur nascendo da comprensibili necessità di contenimento della spesa pubblica da un punto di vista generale, vengono tuttavia attuate secondo il criterio dei tagli lineari. Tale criterio non tiene conto e non riconosce merito al servizio reso al nostro territorio dagli Uffici che ora si vorrebbe sopprimere.

    E’ facilmente verificabile che le economie che si intende perseguire saranno solamente teoriche e che – nella pratica – la chiusura dei suddetti Uffici non solo non produrrà risparmi per l’Amministrazione Giudiziaria ma comporterà significative spese per i cittadini che ricorreranno allo Stato per l’esercizio dei Suoi poteri di Giustizia.

    Si condividono pertanto i contenuti del documento prodotto dall’Associazione degli avvocati alcamesi ed i contenuti della mozione votata dal Consiglio Comunale di Alcamo nella seduta del 10 febbraio ultimo scorso.

    Si auspica un’azione congiunta delle Amministrazioni Comunali di Alcamo, Castellammare del Golfo e Calatafimi – Segesta a cui va un plauso per la sensibilità mostrata.

    I Clubs Service e l’Unitre di Alcamo si collocano al fianco delle Amministrazioni Comunali, dei cittadini di questo territorio e degli Avvocati che in esso esercitano la loro professione.