Altre decine di casi in provincia, sono le conferme del ‘drive-in’. Accordo con i medici di famiglia.

Altre decine di nuovi casi positivi in provincia di Trapani ma, sui numeri, deve essere fatta una cnsiderazione. L’enorme incremento di ieri e quello molto più lieve delle ultime 24 ore sono da addebitare, per buona parte, alle positività rilevate lo scorso week-end nei drive in tramite tamponi rapidi. Adesso sono pervenute le analisi di quelli molecolari.

Togliendo questa quota, nel trapanese si prosegue secondo una media di circa 100 nuovi casi al giorno. Nelle ultime 24, anzi, sono anche stati di meno. In provincia il comune maggiormente colpito dai contagi è Trapani. La forbice con Alcamo, al secondo posto di questa poco ambita classifica, si è allargata. Sono risaliti molto forte Marsala e Mazara del Vallo. Numeri abbastanza elevati anche a Castellammare del Golfo mentre Salemi riesce a non riprendere la salita. Evidente i salemitani riescono a rispettare con maggiore attenzione i comportamenti anticontagio. Il comune che
invece è quello meo colpito dal coronavirus, rimane Poggioreale.

Intanto pare rsolto il lungo braccio di ferro che andava avanti da tempo, da quando si erano opposti all’effettuazione dei prelievi per i test sierologici, fra medici di famiglia e Regione. L’assessorato regionale alla salurte ha infatti raggiunto un accordo con Fimming, oltre che con l’associazione dei pediatri, con il quale i medici di famiglia potranno eseguire tamponi. A rivolgersi ai medici di famiglia potranno essere i conviventi e i parenti di un positivo già accertato.

Successivamente i professionisti potranno entrare in contatto anche con i cosiddetti “casi sospetti”: si tratta dei soggetti entrati in
contatto con un positivo almeno per un quarto d’ora ed in un ambiente chiuso. Il controllo per queste due categorie, da prenotare, dovrebbe risultare gratuito. I tamponi saranno gratuiti mentre i medici riceveranno 18 euro (compenso lordo) per ogni test. Questi verranno effettuati all’interno degli stessi studi medici o in apposite aree individuate dalle ASP di appartenenza.