Alcamo, torna il verde in viale Italia

 

palma 2Presto tornerà il verde in viale Italia. Al via questa mattina i lavori per la posa delle piante di Cocus lungo l’importante arteria stradale che ha visto, nei mesi scorsi, morire uno dopo l’altro i bellissimi esemplari di palme della specie Phoenix Canariensis, circa ottanta, che non sono sfuggiti all’attacco del terribile punteruolo rosso. L’insetto ha infatti devastato anche ad Alcamo un immenso patrimonio di palme, circa 370 disseminate nel territorio. Il Comune ha cercato inizialmente, attraverso il trattamento chimico, di correre ai ripari, ma l’azione del coleottero originario dell’Asia meridionale è stata inesorabile. Anche perché gli interventi, parecchio dispendiosi, avrebbero dovuto essere ripetuti nel tempo e in maniera costante e coinvolgere anche i territori circostanti alla città. Per questo il Comune, ad un certo punto, si è arreso e ha provveduto al taglio degli esemplari ormai morti che, tra l’altro, mettevano a repentaglio anche l’incolumità pubblica perché i tronchi, svuotati al loro interno, correvano il serio rischio di crollo. L’azione del punteruolo rosso ha cambiato definitivamente il volto di parecchie strade cittadine e il viale Italia in particolare, diventato infine irriconoscibile. Ora questa iniziativa del gruppo consiliare che, dopo aver acquistato e fatto collocare due vespasiani – uno all’interno di piazza Pittore Renda e uno in piazza della Repubblica – ha ora deciso di donare alla città la completa alberatura del viale. I fondi necessari per trivellare, acquistare gli alberi e piantumarli nelle aiuole ormai vuote sono stati ricavati anche in questo caso mettendo da parte il 30% degli emolumenti dei consiglieri di Alcamo Bene Comune Dara, Lombardo e Ruisi. La scelta è ricaduta sul Cocus perché questo tipo di piante, secondo gli esperti, non dovrebbe essere attaccabile dall’insetto. Le operazioni dovrebbero terminare venerdì 4 dicembre.