Alcamo-Successo per la lectio magistralis di Daverio

0
456

daverio lectio magistralisLa bellezza salverà il mondo ? E’ stato questo il tema della lectio magistralis tenuta ieri pomeriggio ad Alcamo dal professor Philippe Daverio, che ha trascinato il pubblico della stracolma chiesa del Santissimo Salvatore, lungo un percorso iniziato  partendo dal medioevo fino ai nostri giorni.  Daverio con la forza delle sue parole derivanti da una cultura immensa ha parlato della bellezza dell’Italia, ma ha poi puntato il dito sulle urbanizzazioni selvagge che hanno distrutto tante parti del territorio dove a causa, di una politica spesso compiacente,  sono mancati quegli strumenti necessari per evitare scempi, che si tramutano spesso in tragedie. Il rifermento è ai danni prodotti da alluvioni. Danni e morti che si sarebbero evitati qualora l’uomo avesse rispettato la Natura come hanno fatto i nostri padri.  Più che di bellezza alla fine  ha concluso Daverio dobbiamo parlare di armonia e del ritorno del rispetto della tutela del paesaggio sopravvissuto alle scriteriate colate di cemento dove, per parlare di zone a noi vicine, Alcamo Marina è un cattivo esempio.  L’iniziativa della conferenza è stata dell’Istituto di bioarchitettura, sezione di Trapani, presieduto dall’architetto Salvatore Cusumano. Sono intervenuti tra gli altri il vescovo di Trapani Pietro Maria Fragnelli, il commissario comunale Giovanni Arnone, Alberto Ditta, presidente provinciale Ordine degli architetti, l’architetto Vito Mancuso, presidente fondazione architetti del Mediterraneo e l’architetto Giuseppe De Giovanni, presidente comitato scientifico.