Alcamo, scout speed. Nuovo incubo per gli automobilisti

E’ una delle fonti principali per fare cassa da parte dei Comuni italiani; la caccia agli automobilisti ai quali non viene concessa alcuna tregua. Oltre agli autovelox e street control, per gli automobilisti alcamesi è arrivato un nuovo incubo: si chiama lo scout speed. Si tratta dell’ultimo ritrovato riguardante il controllo elettronico della velocità, posizionato non su strada, ma all’interno dei veicoli delle forze dell’ordine, così da non consentire alcun margine di “fuga” o alcuna manovra elusiva. Il nuovo strumento è posizionato sulle auto delle Forze dell’Ordine, e da ieri su quelle della polizia municipale di Alcamo, ferme o in movimento, delle vere e proprie vetture civetta che possono essere trovate anche a circolare normalmente sulle strade, con su collocata una telecamera all’altezza dello specchietto retrovisore. Alla pattuglia basterà sezionare il limite di velocità da monitorare e far partire la verifica. Grazie allo scout speed è possibile effettuare rilevamenti a 360° individuando non solo il superamento dei limiti di velocità in entrambi i sensi di marcia, anche a distanze elevate, ma anche la regolarità dei documenti del proprietario dell’automobile (ad esempio assicurazione e revisione) e i veicoli che infrangono il divieto di sosta. Lo strumento è operativo anche in notturna sfruttando la tecnologia a infrarossi. L’apparecchio si appresta a diventare un nemico temibile per gli automobilisti e gli utenti della strada. Controlli sono stati programmati domani e nei giorni 16, 18, 20, 23 e 27 dicembre. Che ad Alcamo le violazioni al codice della strada siano sotto gli occhi di tutti è evidente. Così come si fa un abuso delle auto anche per brevi tragitti. E’ chiaro che lo street control e ora con lo scout speed è più facile far controlli. Ma chi provvede in molte trafficatissime strade di Alcamo a fare controlli anche a piedi? Auto in doppia fila. Auto con i lampeggiati accesi, vere e propri slalom e rallentamenti in strade come via Madonna del Riposo. Paralisi nel viale Europa per la pista ciclabile. Ma per risanare le finanze alcamesi il Comune dovrebbe incentivare i controlli sull’uso dei telefonini alla guida. Certo autovelox, street control e scout speed sono molto più facili da usare. In alcune strade comunque da rivedere i limiti di velocità difficili da rispettare perché troppo restrittivi.