Alcamo-Rifiuti, il “porta a porta” presto ad Alcamo marina

0
446

Via alla rimodulazione del servizio di raccolta dei rifiuti ad Alcamo. In prossimità oramai della stagione estiva il Comune ha deciso di potenziare il servizio di raccolta ad Alcamo marina, un pò come fatto negli anni scorsi. Con l’unica differenza che rispetto agli anni scorsi, quando il servizio costava in aggiunta altri 90 mila euro per coprire i tre mesi estivi di raccolta, il commissario straordinario del Comune Giovanni Arnone questa volta ha stabilito di comprimere tale spesa che dovrà ancora essere valutata dagli uffici: “Si vuole garantire questo servizio, in quota parte, – ha sottolineato nella delibera il commissario – con personale del soggetto gestore recuperato dalla rimodulazione del servizio di spazzamento e per la restante quota parte ricorrendo al ‘servizio estensivo’ con costi ridotti rispetto a quelli sostenuti nell’ultima stagione estiva, senza tuttavia compromettere la pulizia del territorio e garantendo sempre il decoro urbano”. Ora dunque la palla passa al Settore Ambiente che dovrà prevedere questa rimodulazione tenendo conto quindi di tali limitazioni. Si presume che il potenziamento del servizio avverrà subito dopo la festa della patrona in città quando si verificherà la “migrazione” di massa dei residenti del centro urbano proprio verso Alcamo marina, come da tradizione. Verrà attivato il servizio di raccolta del “porta a porta” che ha avuto sino ad oggi successo tanto da portare una quota di differenziato attorno al 50 per cento, tra le migliori perfomance italiane per una città di medie dimensioni come Alcamo. Un piano di rimodulazione prevederà specificatamente ad Alcamo Marina e nelle zone di villeggiatura un sistema di raccolta per le frazioni di rifiuto organico, carta e cartone, vetro e metalli, imballaggi in plastica, compreso l’indifferenziato. Ovviamente saranno spostati anche su Alcamo marina i controlli che da oramai diversi mesi vanno avanti nel centro urbano per il corretto conferimento all’esterno delle abitazioni del rifiuto differenziato. E’ stata istituita una squadra di 4 vigili urbani che, accompagnati da un tecnico dell’Aimeri (società che gestisce il servizio per conto dell’Ato Trapani 1, ndr), controlleranno strade e piazze affinchè venga rispettata l’ordinanza di conferimento all’esterno dei sacchetti della spazzatura. I sacchetti verranno aperti per verificare la corretta esposizione del rifiuto in base alla giornata di raccolta e anche il rispetto dell’orario.