Alcamo-Presepe animato di via Montesanto, boom di visite

0
656

Un vero e proprio boom di visitatori. Una vera e propria gara di solidarietà. E per le tantissime richieste di poterlo visitare il presepe animato della va Montesanto  di Alcamo, realizzato dal poliziotto Antonio Federico, rimarrà in funzione sino a mercoledì otto febbraio. Una vera e propria opera d’arte, che occupa un garage. Un vera e propria opera d’arte quel presepe animato, che racconta la vita quotidiana di una comunità, fatta di lavoro manuale, con tanti animali come il gregge di pecore che belano, con al centro il presepe con Gesù Bambino e con tutto ciò che ci ricorda la natività. Tantissime mini statuine che si muovono con perfetto sincronismo per raccontare, dal sorgere del sole sino al tramonto e alla quiete della notte,  la vita di una comunità. Un lavoro per la costruzione del presepe, fatto da Antonio Federico, durato quasi un anno e realizzato con cura anche nei minimi particolari. Oltre mille e 200 le persone che hanno fino ad oggi visitato il presepe della via Montesanto. Ognuno ha portato qualche dono, niente soldi, ma generi alimentari e di prima necessità che la famiglia Federico ha portato alle Parrocchie di Sant’Oliva, Cappuccini, Gesù Cristo Redentore, Santa Maria, alle Clarisse di Corso dei Mille e all’ Ipab San Pietro.  Doni che a loro volta sono stati distribuiti a bisognosi che conoscono le varie parrocchie. Un importante gesto di solidarietà per alleviare disagi in un momento di grave crisi economica. Le visite al presepe testimoniano quanto bambini, uomini e donne siamo legati alle nostre tradizioni del Natale, che vanno difese. Vanno tutelate con fermezza e debbono essere rispettate anche da coloro i quali praticano altre fedi. Chi e venuto da altri Stati, e  abita in Italia  deve rispettare i luoghi che li ospitano con le proprie culture e tradizioni.  E una bella tradizione è il presepe. Quello della famiglia Federico ha suscitato unanimi consensi e grande partecipazione tanto che le richieste di visite continuano a pervenire al 340- 2568566 anche da persone che abitano in Comuni vicini ad Alcamo come Castellammare, Partinico, Salemi, Calatafimi Segesta. Il presepe è stato ammirato anche da numerose scolaresche e lo si può vedere sino all’otto febbraio.