Alcamo-Piazza Repubblica, al via le gare di go kart

Tutto pronto in piazza della Repubblica per il Gran premio  Città di Alcamo, gara di go kart giunta alla 14^ edizione. Un centinaio gli iscritti che a partire da oggi  inizieranno a conoscere il percorso che ha comunque perso tantissimo fascino ed è stato notevolmente accorciato. Non si farà più la curva della rotonda di piano Santa Maria, mentre i go kart dopo il breve rettilineo, lato castello, saranno costretti a fare una curva di 90 gradi, un angolo retto, per immettersi nella zona stazione. Box e altro sono stati collocati all’interno del parcheggio anche perché nella martoriata piazza della Repubblica gli spazi si sono ristretti per la realizzazione di variopinti scatoloni di legno,  collocati anche su spazi dove prima transitavano le auto. Strutture definite amovibili che indignano tantissimi alcamesi.  i il Gran premio  di Alcamo è valevole per il campionato regionale circuiti cittadini. La manifestazione è organizzata dal Karting Sicilia e  dalla Di Leo corse di Alcamo, che ha una squadra di forti piloti. La società è diretta da Adriano Di Leo con un buon curriculum di ex pilota di kart e che presiede l’omonima scuderia. . Undici le categorie di go kart in gara.  Ma sono una cinquina i piloti che si contenderanno il primo posto assoluto. Tra i favoriti al gradino più alto del podio l’alcamese Giuseppe Barresi, che dovrà vedersela con Matteo Frenna di Cianciana, Giuseppe Giannetta di Mazara e Giuseppe Moscarello di Roccamena. La partenza resta comunque  nel luogo dove è stato dato il via negli ultimi anni. Iscrizioni  e verifiche fino alle  18 di oggi. Dalle 14 alle 18 le prove libere per dare la possibilità ai piloti di imparare bene il percorso. Domenica ore 8 le iscrizioni, alle 9 le prove libere ufficiali, alle 11 le prove cronometrate, alle 14 l’inizio delle gare finali e a seguire la premiazione. Gli abitanti delle strade chiuse dalle transenne lanciano un appello, andato a vuoto negli anni scorsi,  agli organizzatori affinché  finite le prove di oggi e le gare di domani provvedano immediatamente a rimuovere le transenne negli accessi alle strade per consentire alle persone di potere raggiungere facilmente abitazioni e garage.  E il Comune nel concedere autorizzazioni dovrebbe invitare gli organizzatori ad evitare disagi e proteste ai residenti della martoriata piazza della Repubblica, villa compresa.