Alcamo, nuovi sensi unici e strisce blu ad Alcamo marina

Da lunedì inizierà una nuova rivoluzione del traffico ad Alcamo: ci sarà un’inversione del senso di marcia di piazza Ingham, dove c’è la santa croce, sino a raggiungere Piazza Bagolino. E a breve arriveranno anche i parcheggi a pagamento ad Alcamo marina e l’autobus urbano. Queste essenzialmente le grandi novità legate alla viabilità che sono state annunciate questa mattina al cine congresso Marconi nel corso della terza e ultima giornata dedicata allo sviluppo di tematiche incentrate sulla valorizzazione del territorio alcamese ed in particolare del centro storico. La novità più importante sarà proprio quella dell’inversione del senso di marcia del percorso che va per l’appunto da piazza Ingham sino a piazza Bagolino, vale a dire l’accesso lato nord alla città. Provvedimento che è stato deciso per variare un assetto oggi visto poco fruttuoso ed utile per la città che è stato studiato tra i tecnici del Comune e il Mobility manager, l’esperto del Comune in tema di viabilità:

Un radicale cambiamento che già comincerà a prendere le mosse a partire da lunedì, con le prime installazioni della nuova segnaletica lungo tutto il percorso che interesserà all’incirca una trentina di stradine del centro storico. Stiamo parlando di u cambiamento epocale, motivo per cui il Comune ha previsto un periodo di assestamento di una settimana prima dell’entrata in vigore a pieno regime del nuovo senso di marcia. Una decisione scaturita da una scelta ritenuta strategica dal Comune, quella cioè di sfruttare al meglio il parcheggio sotterraneo di piazza Bagolino quasi sempre praticamente vuoto. Attrabverso uno studio statistico è stato valutato che la quasi totalità di chi proviene dal cimitero ed arriva a piazza Ingham imbocca altre direzioni: soltanto il 15 per cento si dirige verso piazza Bagolino, mentre il 60 per cento si dirige in via Veronica Lazio ed il 25 per cento invece nella via Orto di Ballo.

Entro fine mese dovrebbe approdare in consiglio comunale anche l’ipotesi di convenzione per affidare all’esterno la gestione degli stalli a pagamento, con istituzione di strisce blu anche ad Alcamo marina. Si prevede ovviamente che ci sarà un aggio che la ditta esterna dovrà corrispondere al Comune e si ipotizza all’incirca il 20-25 per cento degli introiti che poi saranno utilizzati per la riattivazione degli autobus urbani. Si partirà nel periodo invernale con una sola linea che toccherà le zone più importanti: piazza Bagolino, piazza della repubblica, via Diaz, via Maria Riposo e viale Europa, nel periodo estivo invece ci saranno tre linee su Alcamo marina con collegamenti da Canalotto, Pigne di don Fabrizio e Litoranea. E’ stata occasione anche per toccare lo scottante tema della Zona a traffico limitato nel corso 6 Aprile: almeno per il momento non ci sarà alcun cambiamento con l’istituzione tutti i giorni del divieto di accesso alle auto dalle 18 alle 21. Da ieri i commercianti protestano con cartelli listati a lutto all’esterno delle attività in cui si accusa l’amministrazione di volere chiudere tutto il giorno il “corso stretto”. Ipotesi che però viene smentita: