Alcamo-Nasce il movimento autonomista “CentrAli”

0
915

Grande partecipazione ieri sera ad Alcamo alla riunione del movimento di ispirazione autonomista “CentrAli”, che terrà lunedì sera una riunione di presentazione dei quadri dirigenti provinciali nella sede di via Manzoni ad Alcamo. Già una quarantina di consiglieri comunali della provincia di Trapani hanno aderito a “CentrAli” il cui coordinatore regionale è l’ex sindaco di Alcamo, Giacomo Scala. Domani si terrà un’assemblea provinciale a Ribera per presentare il movimento in provincia di Agrigento. Durante la riunione di ieri sera sono stati affrontati vari problemi tra i quali quelli della città di Alcamo dove allo stato attuale le emergenze sono tante, molte delle quali le perdite di acqua, bene che va tutelato e le buche, quelle più evidenti. Ma il dito è stato puntato anche sulla necessità di avviare un’opera di sensibilizzazione e stimolo nei confronti della giunta comunale a risolvere i problemi. L’ultimo la chiusura del parcheggio sotterraneo di piazza Bagolino poiché quasi tutti gli estintori si sono scaricati. Per quanto tempo rimarrà chiuso il parcheggio? Chiuso il parco suburbano da oltre un mese per la fuoriuscita di liquami da una fogna. Chiusa la strada per Camporeale. Chiuso il centro comunale di raccolta di rifiuti. Al teatro Cielo riscaldamento da tempo in tilt. Guasto il gruppo elettrogeno che ha fatto corre il rischio di annullare spettacoli programmati da mesi. Tre concerti dell’Associazione della musica alla chiesa del Rosario per l’inagibilità del centro congressi Marconi quando si usa a pagamento. Gratis il centro può essere stracolmo di persone. Paradossale. Pala D’Angelo chiuso. Lavori fermi al Catella per il nuovo palatenda. Da tempo transenne in un tratto della via Vittorio Veneto per il pericolo crolli di calcinacci da un prospetto. Problemi nelle scuole e l’elenco potrebbe continuare. Su questi e altri tempi legati allo sviluppo del territorio e della città di Alcamo, un tempo capitale del Golfo di Castellammare, si sono confrontati ieri i partecipanti alla riunione del movimento “CentrAli”, la maggior parte dei quali provenienti da Sicilia Futura.