Alcamo. Morto Carmelo Lo Monaco, figura di sportivo

E’ morto all’età di 94 anni. Con lui scompare una figura di sportivo. Un grande appassionato di calcio. Si tratta di Carmelo Lo Monaco, conosciuto negli ambienti calcistici alcamesi e non solo poiché per decenni ha ricoperto la carica di dirigente dell’Alcamo: dalla presidenza Impellizzeri a quella di Lauria. Erano i tempi in cui i gradini dello stadio Maroso si riempivano di tifosi festanti in un tripudio di bandiere  e rullo di tamburi. Carmelo Lo Monaco era sempre presente e spesso si poteva notarlo ai bordi del campo ad in incitare l’Alcamo, che ha vissuto momenti di gloria e la squadra bianconera è stata una delle più prestigiose non solo in Sicilia. Carmelo Lo Monaco non perdeva una partita. Seguiva l’Alcamo anche in trasferta e dava il suo apporto durante la settimana. Leggeva sempre il Giornale di Sicilia per meglio seguire la squadra anche quando andava in trasferta e informarsi dei risultati degli avversari.  Puntuale e preciso Carmelo Lo Monaco per anni è stato il responsabile del Consorzio acquedotto Alcamo-Castellammare che gestiva l’acqua proveniente dalle sorgenti del monte Jato. Ha trasmesso la passione del calcio ai figli e Gaetano da 30 anni è il direttore della Scuola calcio Adelkam, una delle più prestigiose nel settore giovanile.