Alcamo, interrogazione sul parcheggio interrato

    Oggi il consigliere comunale Antonio Nicolosi, del gruppo misto, ha presentato, al sindaco di Alcamo, all’assessore alla polizia municipale ed ambiente, all’assessore allo sviluppo economico, e al Presidente del Consiglio Comunale, un’interrogazione sulle problematiche igieniche e di sicurezza del parcheggio interrato di piazza Bagolino e del mercato del contadino.

    Si riporta, di seguito, il testo integrale dell’interrogazione:

    “Premesso:

    -che con l’utilizzo del parcheggio interrato di piazza bagolino si è risolto in parte il problema dei parcheggi nella zona del centro storico;

    – che ultimamente le entrate pedonali del parcheggio interrato sono oggetto di bivacco notturno di extracomunitari ed utilizzo improprio di giovani vandali;

    -che per le suddette problematiche si sono verificati problemi di igiene nelle entrate pedonali del parcheggio interrato creando notevoli disagi alle persone che usufruiscono del parcheggio stesso;

    – che ogni venerdì mattina in una parte di parcheggio a raso si svolge il mercato del contadino;

    – che gli avventori e i produttori, del mercato,  usufruiscono dei servizi igienici ubicati all’interno del parcheggio interrato utilizzando gli appositi ingressi pedonali oggetto delle suddette problematiche;

    – che l’ascensore istallato per raggiungere il parcheggio interrato non è in funzione;

    Si interpellano le SS.LL. per sapere:

    1. Quali provvedimenti intende prendere l’assessorato di riferimento in merito alla sicurezza pubblica e alle condizioni igieniche delle entrate del parcheggio interrato;

    2. Quali provvedimenti intende prendere l’assessorato di riferimento in merito all’utilizzo dei servizi da parte degli addetti e degli avventori del mercato del contadino che si svolge ogni venerdì mattina;

    3. Quali provvedimenti intende prendere l’assessorato di riferimento in merito alla messa in funzione dell’ascensore utile a raggiungere il parcheggio interrato;

    4. Quali iniziative vuole intraprendere a breve, l’assessorato di riferimento, viste le problematiche igienico-sanitarie che si possono ingenerare all’interno del mercato del contadino con eventuali pregiudizi sulla igiene dei prodotti esposti al pubblico.

     

    Si resta in attesa di risposta scritta e orale”.