Alcamo-Individuato il comandante di polizia municipale: sarà l’attuale vice

Sarà Giuseppe Fazio il nuovo comandante della polizia municipale ad Alcamo. Attualmente vicecomandante, Fazio ha superato la prova di valutazione indetta dal Comune per andare a ricoprire l’incarico di dirigente per la guida della Direzione 7 che, dopo la recente riorganizzazione della macchina burocratica da parte dell’amministrazione comunale, è stata denominata “Controllo e sicurezza del territorio”. Fazio, 53 anni compiuti da qualche giorno, trova così il completamento di un percorso che lo ha visto nell’ultimo ventennio di fatto comandare il corpo di Polizia municipale anche se alla fine è stato sempre un responsabile e mai un dirigente, motivo per cui il suo ruolo è stato quello formalmente di vicecomandante. Concretamente però ha svolto le funzioni da vero e proprio comandante essendo stato in maniera anche abbastanza anomala sempre scoperto questo ruolo all’interno della pianta organica del Comune. Fazio ha superato la concorrenza di un altro candidato a ricoprire questo ruolo, il funzionario Fabio Randazzo, responsabile del Servizio Entrate tributarie del Comune. A conclusione del colloquio l’attuale vicecomandante dei caschi bianchi è risultato con il miglior punteggio: 116 punti contro i 104 di Randazzo. La differenza l’hanno fatta principalmente le esperienze lavorative con Fazio che ovviamente ha potuto godere di un maggior punteggio, così come nella prova orale avendo conquistato 26 punti contro 21. Randazzo invece è partito avvantaggiato nelle qualifiche professionali che gli hanno consentito di avere qualche punto in più che però alla fine non è bastato per avere la meglio. Per ragioni tecnico-burocratiche Fazio sarà formalmente nominato dirigente con ogni probabilità fa due o tre mesi, vale a dire solo quando sarà approvato il Rendiconto 2016 dall’amministrazione comunale. Laureato in Scienza politiche, Fazio ha dalla sua una lunga esperienza nel corpo che di fatto ha guidato da dirigente ma non essendo riconosciuto come tale, quindi senza le gratificazioni economiche che spettano ad un alto burocrate. In Buona sostanza in questo ventennio ha svolto un ruolo di responsabilità ma senza la collegata retribuzione economica. Al suo insediamento nel giugno del 2016 l’attuale amministrazione del Movimento 5 Stelle ha sin da subito voluto rimettere a posto alcuni tasselli mancati ella macchina burocratica ed uno di questi era proprio l’assenza di un comandante di polizia municipale. Al momento questo ruolo ad interim è ricoperto dal dirigente Sebastiano Luppino. A breve avverrà anche la nomina del dirigente dell’Urbanistica, anch’esso attraverso concorso pubblico, figura che manca da tempo e che per breve tempo era stata ricoperta da un dirigente esterno.