Alcamo-Incidente Sp 55, gravissima la bimba di 2 anni

Restano disperate le condizioni della bimba di due anni che nella tarda serata dello scorso 1 febbraio è rimasta vittima di un incidente a bordo dell’auto condotta dalla madre sulla provinciale 55 nel tratto che collega Alcamo marina con Alcamo. L’ultimo bollettino emesso dai medici dell’ospedale di Villa Sofia di Palermo, dove la piccola è ricoverata, parla di condizioni “gravissime e stazionarie” e quindi la prognosi resta ancora riservata. Parallelamente il comando di polizia municipale sta proseguendo sul fronte delle indagini per cercare di ricostruire con esattezza la dinamica dell’incidente perché ancora le cause restano in parte oscure. Appurato che l’incidente è stato autonomo e che la madre che era al volante non era in stato di ebbrezza, secondo quanto risultato dal testi dell’etilometro a cui la donna di 38 anni è stata sottoposta, resta da capire come sia possibile che l’auto sia andata a finire sulla corsia opposta rispetto alla marcia e come abbia potuto soprattutto capovolgersi. I caschi bianchi, che hanno effettuato i rilievi, anzitutto ipotizzano che considerata la dinamica il mezzo avesse superato il limite di velocità imposto in zona, fattore che però deve ancora essere definitivamente stabilito. L’auto, una Citroen Picasso, avrebbe prima urtato il muretto di cinta che delimita la pompa di benzina Mes, poco prima del noto locale “Gulliver”, e poi si sarebbe ribaltata andando a finire la sua corsa al centro della strada. Il comando di polizia municipale sta visionando le telecamere di videosorveglianza installate in zona per cercare di capire meglio cosa possa essere successo in quei frangenti. A questo punto le ipotesi restano quelle di un malore o di una distrazione da parte della 38enne che era alla guida. Dal ribaltamento del mezzo ad avere la peggio è stata proprio la bimba di 2 anni, in quanto sia la donna che l’altro figlio di 11 anni che era con lei hanno riportato lievi ferite. La piccolina, invece, dopo alcuni accertamenti all’ospedale di Alcamo, è stata trasportata d’urgenza al nosocomio palermitano perché le sarebbero state riscontrate delle lesioni interne. Questa sera alle 20 in chiesa Madre ad Alcamo è prevista una veglia di preghiera per la bimba.