Alcamo, in aumento microcriminalità

0
369

La crisi economica ad Alcamo si fa sentire sempre di più. In aumento i furti in abitazione di generi alimentari e abbigliamento. Lo ha appurato il commissariato di polizia di Alcamo che in tal senso ha già da tempo avviato un più stringente controllo soprattutto delle aree periferiche della città. Fari puntati soprattutto ad Alcamo Marina dove la particolare conformità del territorio, fatto da un dedalo di viuzze, rende ancora più difficile il controllo da parte delle forze dell’ordine per ragioni strettamente logistiche. Seppur ancora non ci sia un riscontro prettamente statistico la polizia ha comunque la percezione concreta di un aumento delle denunce dei furti in appartamento. Raid che comunque non sarebbero riconducibili ad un vero aumento di certe dinamiche criminali ma che invece avrebbero come diretto riflesso l’attuale crisi economica. Ragioni quindi di ordine sociale spingerebbero gli autori dei furti. E’ infatti più che plausibile l’ipotesi che certi furti, per l’appunto di generi alimentari di prima necessità e di abbigliamento, siano commissionati a titolo personale, vale a dire per soddisfare le esigenze di chi in prima persona commette il reato. In pratica resta sostanzialmente immutato il fenomeno dei furti in abitazione per oggetti di valore: sul piano statistico ad Alcamo, in questo caso, la media dei raid è rimasta tale e quale sena significativi spostamenti. Proprio ieri la polizia del commissariato ha setacciato palmo a palmo tutta l’area di Alcamo marina nell’ambito dell’operazione “Trinacria”, voluta dal ministero dell’Interno su scala nazionale e che nel territorio, dietro raccordo con la prefettura, si svolge un giorno ogni due settimane a partire dallo scorso mese di marzo. In totale nella cittadina alcamese, oltre alle pattuglie del commissariato, sono state presenti altre 5 volanti del reparto di prevenzione crimine. Nessuna segnalazione di furti è stata appurata nell’arco di questa operazione. Controlli che sono stati estesi anche nel centro abitato: in questo caso sono stati istituiti dei posti di blocco durante i quali sono state fermate 50 autovetture e identificate 80 persone. Sul piano del rispetto del codice della strada non ci sono state particolari situazioni da evidenziare: appena 6 le contravvenzioni elevate, la maggior parte delle quali per mancanza di copertura assicurativa del veicolo. Nessuna denuncia e nessun arresto sono stati effettuati. La polizia privata dell’Europol di Alcamo ha in tal senso confermato questo aumenti di episodi di microcriminalità nel territorio. Secondo i vigilantes furti, scippi e rapine sono i reati che sono vistosamente aumentati, fenomeno che lo si percepisce tra la comunità. Soprattutto ad essere colpite sono le zone periferiche, quelle quindi più difficilmente controllabili e che spesso sono prese di mira da i criminali proprio perché possono agire indisturbati.

Blue slope is 128
burberry outlet What Do Women Consider The Perfect Handbag

and I do not regret a minute so far
valentino shoesHow To Get Rid Of Spider Veins