Alcamo, i lavori in corso

L’amministrazione comunale alcamese fa il punto della situazione riguardo ad importanti opere pubbliche, chieste da tempo e a gran voce dai cittadini, e la cui realizzazione, rappresentava alcuni dei punti forti della campagna elettorale del sindaco Bonventre.

La Giunta rende noto che “è stata fissata al 20 Novembre 2013 la gara d’appalto concernente i lavori di realizzazione dell’anfiteatro nella zona Orto di Ballo a servizio della Cittadella dei giovani. La gara sarà espletata a Trapani presso l’UREGA, l’ufficio regionale per l’espletamento delle gare d’appalto dei lavori pubblici.

Sono invece già “iniziati i lavori di sistemazione del manto stradale concernenti la SS 113 nel tratto di competenza comunale”, mentre sono stati pubblicati all’albo pretorio gli atti di avvio del procedimento di esproprio riguardanti le particelle dei terreni da espropriare per realizzare il collegamento viario, esterno all’abitato di Alcamo, tra la S.S.119 al km 2+370 e la S.S. 113 al Km 331+500, fondamentale per decongestionare il traffico urbano ad Alcamo, razionalizzare il funzionamento della rete stradale e supportare le attività produttive dei centri limitrofi di Gibellina, Salaparuta e Poggioreale. I proprietari dei terreni soggetti alla procedura d’esproprio potranno visionare gli atti fino al 24 Ottobre, intanto l’ANAS sta andando avanti con l’iter per l’espletamento della gara d’appalto dei lavori.

Per quanto riguarda invece, l’opera forse a cui tiene di più l’intera cittadinanza alcamese, il sindaco rende noto che” i lavori di realizzazione del nuovo presidio sanitario di Alcamo, oggi ospedale S. Vito e S. Spirito, sono stati inclusi nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani. Il nuovo ospedale – fa sapere il primo cittadino nella nota stampa – verrà realizzato in un’area individuata all’interno dello strumento urbanistico comunale”, la quale però non viene meglio specificata – e si afferma anche che “la struttura avrà carattere di presidio polifunzionale che, oltre alle funzioni ospedaliere tipiche, comprenderà anche tutti i servizi sanitari e/o amministrativi che l’ASP eroga ad Alcamo”.

Purtroppo, in questo caso, nessuna precisazione riguardo alla tempistica dei lavori.