Alcamo: Geosito, consegnati i lavori alla ditta

ALCAMO – Consegnati dal Comune i lavori alla ditta appaltatrice per la realizzazione del geosito, grande opera pubblica che è stata anche abbastanza chiacchierata per il suo presunto impatto devastante sul territorio essendo una zona di interesse archeologico. Questa mattina c’è stata la firma del contratto fra l’amministrazione guidata dal sindaco Sebastiano Bonventre e la ditta Cosedil spa di Santa Venerina (capogruppo dell’ATI) e Presystem spa. In sostanza si concretizza oggi l’opportunità per la citta di Alcamo di avere una nuova grande opera che si affianca al progetto della Cittadella dei Giovani. Nata dalla sinergia fra Comune, impresa esecutrice e il dialogo propositivo intercorso nel merito con le associazioni ambientaliste e l’opinione pubblica, l’opera darà luce al geosito aprendosi a nuove prospettive che garantiranno la piena fruibilità del luogo in armonia con le bellezze ritrovate, realizzando nuovi scenari fino ad oggi sepolti dai materiali di risulta, scaricati negli anni passati e mai rimossi. “Siamo orgogliosi – afferma il vicesindaco Salvatore Cusumano – di presentare oggi alla città un nuovo progetto per un’opera che si configura quale volano turistico, punto di riferimento per studi universitari nonché motore di un nuovo sviluppo economico”. Nuovi ed interessanti aspetti riguardano il museo che ospiterà i reperti dell’archeologia industriale in un apposito spazio verde che si caratterizza quale giardino segreto, il cosiddetto ipogeo; inoltre la stessa cava sarà protagonista all’interno della sala espositiva mostrando nelle sue pareti e nei pavimenti i banchi e tagli delle lavorazioni passate dei “pirriatori”. L’importo dei lavori in appalto è di circa 3 milioni di euro, ottenuti attraverso finanziamenti europei del Pist 2007/2013, di cui, nella nuova versione progettuale, troveranno posto, fra le somme a disposizione dell’amministrazione, quelle destinate alla musealizzazione dell’opera. La consegna finale dei lavori alla città è prevista per giugno 2015 e la ditta assicura che sarà utilizzata manodopera locale anche specializzata, nel rispetto del protocollo d’intesa siglato a suo tempo fra l’amministrazione e le rappresentanze sindacali del comparto edilizio.

Many agencies represent teens in the fashion modeling industry
Isabel Marant Sneaker American College Fashion Design Study

It isn easy figuring out how to become a fashion designer without
woolrich jassenWhat Are the Complementary Colors for a Champagne