Alcamo Festa della Madonna, via XI Febbraio come via Margutta

0
496

La via XI Febbraio di Alcamo, trasformata in una sorta di via Margutta di Roma o via Bagutta di Milano, dove si svolgevano mostre di artisti famosi e non. Da domani e sino al 21 giugno, in occasione della Festa della Madonna, si svolgerà la collettiva di “Arte a Cielo Aperto” a cura dell’associazione Creatività donna. Una simile iniziativa si svolse dal 1981 e per una decina d’anni organizzata dall’associazione Arte Centro. A promuoverla furono i pittori Enzo Di Franco ed Enzo Craparo. La manifestazione destò curiosità ed interesse per la novità e qualità delle opere esposte. Intanto sono numerose le mostre inserite nel programma del festino. Presso la biblioteca Bagolino la mostra sul “Culto mariano ad Alcamo”.

Nell’ex chiesa di san Giacomo della Spada la mostra degli strumenti musicali donati da Fausto Cannone. Nell’atrio del collegio giorno 17 la prima edizione della mostra del carretto siciliano. Al castello dei conti di Modica la mostra “A spasso nel tempo”, viaggio virtuale dal tempio di Segesta alla città riqualificata a cura dell’istituto Girolamo Caruso. In via commendatore Navarra la mostra “La gioia nei colori”, a cura dell’associazione Baby Accademia, Al Marconi la mostra dell’artista Laudicina, in piazza Ciullo mostra  Alcamo doc dalla terra alla bottiglia. Inserita nel programma come mostra, che in effetti non è, l’installazione in piazza della Repubblica, che rischia danni ancora prima di essere ultimata, di un centinaio di gazebo, quasi tutti gestiti da extracomunitari. In bella vista in piazza Repubblica articoli di vario genere uguali a quelli che ormai si trovano nei mercatini come per esempio il mercoledì mattina ad Alcamo e per spostarci di una decina di chilometri lungo i marciapiedi della spiaggia Plaia di Castellammare. Viali e aiuole di piazza della Repubblica per il festino si trasformano in bivacchi. Saranno garantiti i controlli anche nelle strade vicine spesso usate per fare pipì e altro?