Alcamo -Elezioni comunali, nasce un comitato dell’Udc

Nasce un comitato col marchio dell’Udc, formato da uomini e donne di varie categorie sociali, professionali, etc. che lavorerà in vista delle prossime elezioni comunali di Alcamo. Il comitato si è riunito ieri sera per la prima volta nella segreteria dell’onorevole Mimmo Turano, che già ha messo in moto la sua organizzazione e mobilitato i fedelissimi per iniziare a programmare iniziative e incontri per presentarsi con una lista definita “forte” alle amministrative. E’ stato ieri sera avviato un percorso che porterà entro la fine dell’anno ad eleggere gli organismi direttivi e contemporaneamente iniziare a contattare le categorie produttive per approfondirne i problemi e cercare le soluzioni. Ancora non si è parlato di candidature a sindaco né di alleanze ma solo di cercare di iniziare a lavorare in anticipo in modo da ottenere qualche vantaggio. Un dato oggi è certo: si candiderà a consigliere comunale Saverio Messana, braccio destro di Mimmo Turano. Saverio Messana ha una grossa esperienza politica. Nel 1990 è stato eletto consigliere comunale nella lista del Partito socialista italiano con mille 166 preferenze, andando anche a ricoprire la carica di vice sindaco e assessore alla Polizia urbana. Una formazione delle liste che si presenta più impegnativa rispetto al passato perché occorre trovare persone in grado di portare voti escludendo i riempitivi. Cioè coloro i quali si presentano tanto per completare il numero e in qualche caso ottengono un solo voto oppure zero. Le liste non saranno più composte da trenta candidati, ma di 24. Ogni lista deve superare lo sbarramento del 5 per cento per potere fare scattare uno o più seggi. Se non si supera questa soglia i voti vanno dispersi e andranno poi ad essere cumulati per successivi calcoli. Ricordiamo inoltre che dalla prossima legislatura gli assessori non potranno essere più di sei oltre al sindaco.