Alcamo e rispetto delle restrizioni, intensificati i controlli. Vigili urbani in strada fino a mezzanotte

Dopo le numerose segnalazioni di ieri che avevano rilevato troppa gente in strada ad Alcamo, anche nel corso 6 aprile intente pure a chiacchierare, il comandante della polizia municipale, Giuseppe Fazio, ha disposto più controlli delle pattuglie e maggiore severità. L’unico modo per evitare che il nostro territorio diventi come le province lombarde e che anzi i contagi si fermino, è quello di rimanere a casa quanto più possibile. Nessuno, è stato ribadito più volte, può sentirsi inattaccabile dal Covid 19.

I caschi bianchi, oltre ai “cancelli” all’uscita del centro abitato di Alcamo, hanno quindi già avviato da questa mattina nuovi controlli con altre 4 pattuglie e potenziato quelle già allestite. La Polizia Municipale sta tenendo sotto controllo tutte le strade principali di Alcamo e lo farà tutti i giorni, dal mattino a fino a mezzanotte. Questa mattina comunque, anche grazie agli appelli lanciati da alcune testate giornaliste, anche la nostra, da AlcaMondoBlog e sui social, persone in giro ad Alcamo se ne sono viste di meno, così come confermano anche i vigili urbani che parlano di “movimento molto rado”.

Ieri comunque, sia al cancello allestito in zona Spirito Santo che nelle strade principali del centro abitato, la polizia municipale ha controllato 93 cittadini e le rispettive autocertificazioni. Non è stata riscontrata alcuna irregolarità. Le pattuglie in strada funzioneranno in maniera potenziata fino al 4 aprile. Il capo dei vigili urbani di Alcamo, Giuseppe Fazio, lancia un forte appello alla cittadinanza: “E’ richiesto, perché necessario, il massimo rispetto delle norme. Si può uscire da casa, – ha detto il comandante – rispettando le distanze tra le persone, per lavoro, fare la spesa, acquistare farmaci e altre necessità inderogabili”.