Alcamo, controlli alla movida: scattano due denunce e tre segnalazioni

0
231

Dopo un periodo di relativa tregua, dovuto soprattutto al maltempo che ha allentato i ritmi serrati della movida del sabato sera, riprendono i controlli dei carabinieri della Compagnia di Alcamo soprattutto nei pressi dei locali alcamesi più frequentati dagli avventori del fine settimana, provenienti anche dai comuni vicini.Durante lo scorso week-end i militari dell’Arma, guidati dal Capitano Savino Capodivento, hanno effettuato una serie di controlli straordinari del territorio, in particolare nella notte tra sabato e domenica, con un dispiegamento di 16 uomini tra personale in divisa ed in borghese, grazie anche alle diverse pattuglie di rinforzo delle Stazioni limitrofe.Presidiate, in particolare, piazze e luoghi di aggregazione dei giovani, puntando soprattutto l’attenzione sul centro storico, tra la piazza Ciullo e la piazza Mercato, Collegio dei Gesuiti, corso IV Aprile e strade limitrofe, dove è più concentrata la presenza dei locali pubblici affollati da giovani.Tanti anche i posti di blocco, predisposti principalmente durante le ore notturne, durante i quali i militari hanno controllato più di 100 veicoli in transito e identificato oltre 180 persone. Grazie ai test eseguiti sui conducenti tramite l’etilometro, due giovani alcamesi, P.M. e V.S. entrambi 25enni, sono stati sorpresi alla guida di veicoli con tassi alcolemici superiori al consentito: sono, pertanto stati denunciati all’autorità giudiziaria per guida in stato di ebrezza alcolica, e sono state loro ritirate le patenti di guida.Sono, inoltre, stati segnalati alla Prefettura di Trapani, in quanto assuntori di sostanze stupefacenti, tre soggetti che in seguito a perquisizioni personali e veicolari, sono stati trovati in possesso, complessivamente, di tre grammi di cocaina e due di marjuana, sottoposti a sequestro. Questo tipo di operazioni, assicurano i carabinieri, continueranno sistematicamente per prevenire sia il tragico fenomeno delle “Stragi del Sabato Sera”, e dall’altra altra parte assicurando un occhio vigile sulla movida alcamese, scoraggiando atteggiamenti che possano essere causa di disturbo alla quiete pubblica. Proprio sabato notte si è verificato un grave episodio: un poliziotto che era intervenuto insieme ad un collega, presso un locale di piazza Ciullo, in seguito alle segnalazioni di alcuni residenti della zona per l’alto volume della musica, è stato aggredito e scaraventato a terra. La polizia è sulle tracce dell’aggressore.