Alcamo, cittadini, polizia e vigili del fuoco sventano incendio: denunciato anziano

0
355

“Volevo solo disfarmi delle sterpaglie e nulla di più”. Così si è giustificato un anziano di 74 anni quando si è visto prima bloccare da alcuni residenti della zona e poi portare in commissariato dalla polizia. L’intervento tempestivo della gente, ed in seconda battuta degli agenti e dei vigili del fuoco del locale distaccamento, ha evitato quello che poteva diventare un vero e proprio disastro ad Alcamo marina. Il senso civico dei residenti della zona è stato provvidenziali, memori probabilmente del terribile incendio del settembre dello scorso anno che mise a rischio decine di abitazioni e centinaia di turisti e villeggianti. Per il 74enne è scattata una denuncia all’autorità giudiziaria con l’accusa di danneggiamento seguito da incendio. In poche parole l’uomo si era piazzato sotto un albero di pino ed era stato visto armeggiare da alcuni residenti della zona, all’altezza di una scalinata di fronte al casello. Insospettiti alcuni di loro si sono avvicinati: un sospetto che si è subito confermato. L’anziano è stato visto con tutto l’occorrente per dare fuoco. Ed effettivamente aveva già innescato il rogo ad un cumulo di sterpaglie. La gente del posto ha bloccato l’anziano ed ha immediatamente lanciato l’allarme, nel frattempo si è anche premurata di trattenere il presunto piromane. In pochi minuti pompieri e poliziotti si sono recati sul posto ed hanno anzitutto messo in sicurezza tutta l’area, spegnendo quindi gli ultimi focolai per evitare dunque che il rogo potesse espandersi. Se le fiamme fossero “scappate” si sarebbe davvero scatenato l’inferno. Già lo scorso anno in questa stessa zona, in contrada Giovenco, ci fu un grosso incendio. Ad essere interessata la collina all’altezza dell’antica tonnara. Tanta la paura tra gli abitanti per le fiamme che si sono pericolosamente avvicinate alle loro abitazioni. Nonostante l’apprensione non si sono registrati danni alle case grazie come sempre al coordinamento antincendio predisposto da vigili del fuoco, protezione civile e forze dell’ordine. Un incubo che rischiava, con questa bravata dell’anziano, di ripetersi in fotocopia. Provvidenzialmente  villeggianti e turisti della zona hanno intuito qualcosa e capito le intenzioni dell’anziano appena in tempo. Il 74enne, quando è stato fermato dalla gente e dai poliziotti, ha provato in goni modo di discolparsi: “Non ho fatto nulla, stavo soltanto eliminando delle sterpaglie”. Operazione che non è ovviamente consentita in questo periodo, proprio per il pericolo incendi, e che può essere fatta solo se in determinate situazioni di assoluta sicurezza quindi con appositi viali parafuoco già predisposti e con vari altri accorgimenti tecnici che sono utili ad eventualmente arginare il rogo in caso di errori nel suo contenimento.