Alcamo, chiesta ispezione ministeriale al commissariato di polizia

Ispezione ministeriale al commissariato di Alcamo. A richiederla questa mattina il Pnfd, il sindacato di polizia di nuova formazione democratica, che torna a denunciare una carenza di uomini al presidio di pubblica sicurezza della città. Contemporaneamente si è attivato un canale di dialogo con il deputato alla Camera Luigi Di Maio e l’europarlamentare Matteo Salvini a cui somo stati richiesti la presentazione di interrogazioni e interpellanze parlamentari proprio riguardo a queste problematiche

La pianta organica del commissariato, secondo il Pnfd, dovrebbe garantire almeno 25 uomini per il funzionamento delle pattuglie. Ecco perché il sindacato chiede l’invio di personale ad Alcamo e in generale in tutta la provincia trapanese dal momento che lo scorso anno non è arrivata alcuna unità in più. Da gestire c’è però anche la problematica dell’immigrazione, un’emergenza che in realtà è in crescente aumento in tutto il territorio siciliano. Se da una parte la Questura di Trapani recentemente ha assicurato che il fenomeno è monitorato con costanza e attenzione e non vi sono particolari criticità, dall’altra però il Pnfd mette in evidenza che invece il trapanese sta subendo gravi disagi e va incontro ad enormi rischi: