Alcamo. Banca don Rizzo Assemblea dei soci per l’adesione all’ Iccrea

0
370

Una svolta storica per le Banche di credito cooperativo con la creazione a livello nazionale di due grandi gruppi, per come prevede una legge di tre anni fa. E in questa svolta si inserisce anche la Bcc “Don Rizzo” di Alcamo per la quale è arrivato il tempo delle scelte. Per tale motivo è stata convocata, in prima il sette dicembre, e in seconda, domenica  9 dicembre, l’assemblea straordinaria e ordinaria dei soci, sono circa 4 mila,  presso l’aula magna dell’istituto tecnico della via Kennedy di Alcamo.  Propedeutica alla votazione la modifica di alcuni articoli dello statuto necessari per poi potere aderire all’Iccrea, gruppo bancario costituito da una serie di società che forniscono in esclusiva prodotti alle Bcc. E, infatti, già da tempo i soci hanno manifestato la volontà di aderire all’Iccrea.Già nel maggio dello scorso anno l’assemblea dei soci, 818 i votanti, ha manifestato la volontà di aderire all’Iccrea banca poiché entro la fine del 2019 saranno creati in Italia due grandi poli per le Banche di credito cooperativo. All’ordine del giorno  del nove dicembre figura un altro importante provvedimento finalizzato a far entrare soldi freschi nelle casse della don Rizzo. Infatti l’assemblea è chiamata a votare la delega per consentire al consiglio di amministrazione di potere aumentare il capitale di 41 milioni di euro, in cinque anni, mediante l’emissione di azioni di finanziamento.  Intanto la governance lavora su diversi fronti e già emergono i primi risultati positivi. Alla fine dello scorso mese di settembre è stato registrato in bilancio un attivo di un milione e 400 mila euro.