Alcamo, attivate le bici elettriche

ALCAMO – Dieci anni fa l’acquisto di 27 bici elettriche mai però messe in funzione. Ora il Comune rispolvera le due ruote e da oggi saranno fruibili ai cittadini. L’amministrazione comunale ha rimesso in piedi il progetto del bike sharing inaugurando questa mattina l’avvio del servizio. Nota stonata un atto vandalico con le rastrelliere del Collegio dei Gesuiti abbattute, evidentemente una bravata di cattivo gusto forse spinta dall’intenzione di boicottare la partenza dell’iniziativa. Parte da qui il nuovo corso di un’Alcamo che si riscopre ecologica in un momento in cui regna il caos nell’ambito della viabilità: 39 mila auto immatricolate in città, significa più di due per ogni nucleo familiare. Ora però le bici elettriche puntano a contrastare l’uso sfrenato dei veicoli.

Due le postazioni che sono state attivate in città e dove si potranno andare a reperire le bici: una al Collegio dei Gesuiti e l’altra in piazza Bagolino. Già oggi le due ruote ecologiche faranno la loro prima uscita ufficiale: il Comune infatti le darà in uso all’associazione “Noi Giovani in movimento” che ha organizzato una “pedalata sotto le stelle”. Il bike sharing rientra comunque nell’ambito di una programmazione più ampia da parte del Comune che è quella di promuove un consapevole utilizzo delle auto, il cui utilizzo eccessivo provoca smog e quindi l’emissione delle pericolosissime pm 10, particelle che in certe condizioni ambientali possono essere cancerogene per l’uomo