Alcamo: arrestato corriere della droga, denunciati donna e figlio 16enne

????????????????????????????????????

Mezzo chilo di hashish, dieci grammi di cocaina e circa ottocento grammi di marijuana sottratti al fiorente “mercato” del sabato sera, i cui più assidui frequentatori sono prevalentemente giovani: è il bilancio dell’operazione eseguita dal Commissariato di Alcamo, che ha portato all’arresto in flagranza di un alcamese di 42 anni, di cui sono state rese note solo le iniziali, F.F., e al deferimento in stato di libertà di una donna, B.A., anch’ella di 42 anni, e del figlio di quest’ultima, appena sedicenne. Questa la dinamica dei fatti: sabato, dopo aver fatto un sostanzioso rifornimento altrove, la “coppia” di spacciatori stava facendo rientro in città, ma giunti allo svincolo autostradale di Alcamo-est, i due sono incappati in uno dei controlli predisposti in occasione del fine settimana, dal commissariato. Alla vista dei poliziotti, gli occupanti del veicolo hanno iniziato a mostrarsi imbarazzati, per cui gli agenti si sono decisi ad effettuare la perquisizione. Le intuizioni si sono ben presto rivelate fondate: parte della sostanza è stata ritrovata addosso all’uomo, il resto era in alcuni sacchetti all’interno del mezzo. Da qui gli agenti hanno esteso le perquisizioni alle abitazioni di entrambi. In casa dell’uomo sono stati trovati degli appunti scritti a mano che non lasciavano adito a dubbi; nell’alloggio della donna sono, invece, state rinvenute 78 confezioni da circa un grammo ciascuno contenenti marijuana e altri 16 grammi della medesima sostanza ancora da “steccare” per il successivo confezionamento. Al contempo emergevano gravi indizi anche a carico del figlio sedicenne della donna, con il quale avrebbe detenuto in concorso lo stupefacente trovato in casa. Ormai ben delineato il quadro, gli uomini del Commissariato hanno fatto scattare le manette per trasporto e detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente ai polsi del 42enne, il quale è stato accompagnato presso la casa circondariale di Trapani a disposizione dell’autorità giudiziaria. La donna e il figlio sono stati invece denunciati, rispettivamente, alla Procura della Repubblica di Trapani ed alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni. Solo un mese fa un altro giovane pusher alcamese era finito nella rete dei controlli degli agenti di polizia.