Alcamo-Aree cimiteriali a caro prezzo, avviso per le concessioni

0
1523

Ad Alcamo anche avere un posto al cimitero sembra che sia un lusso. Lo si evince dall’avviso pubblico emesso dal Comune per il rilascio delle aree cimiteriali per la realizzazione di sepolcreti a 5, 10 e 20 posti in elevazione nel cimitero del Santissimo Crocifisso. Bisogna scucire 4 mila euro per ottenere l’area per l’edificazione di sepolcreti a 5 posti in elevazione. Ben 20 mila euro per realizzare 10 sepolcreti e 35 mila euro per quelli a 20 posti. Questo per quanto riguarda le aree poiché una volta acquistato il terreno poi il cittadino deve rivolgersi ad un tecnico per la realizzazione del progetto, il cui nulla osta deve poi darlo il Comune e quindi rivolgersi ad un’impresa edile per realizzare il sepolcro. Quindi oltre alle somme per acquistare l’area poi altre spese per costruire i loculi nel cimitero del santissimo Crocifisso che si trova accanto al Cappuccini Vecchi. Alcamo è forse l’unico Comune ad avere a disposizione tre cimiteri, spesso al centro della protesta dei cittadini per la scarsa manutenzione , per la mancanza d’acqua e per le lunghe attese per avere un loculo. Per richiedere l’area, prevista nell’avviso pubblico emanato ieri,  i soggetti interessati dovranno far pervenire la domanda in un apposito modello, predisposto dal Comune, al Protocollo generale che si trova in piazza Ciullo. Dopo lunghe attese e difficoltà si sbloccano le concessioni delle aree cimiteriali al Santissimo Crocifisso. Ai cimiteri, luoghi di culto l’amministrazione comunale dovrebbe riservare la massima attenzione e garantire tutti i servizi: pulizia, acqua, viabilità. Allo stato attuale al Santissimo Crocifisso vengono assegnati posti a tre, anche se c’è a volte carenza,  il cui costo dallo scorso mese di maggio è passato da mille e 200 euro a mille e 800. Nei colombari sono sepolti in via provvisori circa 150 salme i cui parenti attendono di acquistare un’area, per la definitiva sepoltura,  facendo sacrifici notevoli poiché  il  costo fissato dal Comune di Alcamo  è ritenuto molto elevato.